L' Altra Notizia

L' informazione indipendente

Napoli Sport

CALCIO. Napoli, la Champions è possibile, ma ci sono tanti interrogativi

Napoli: la gara con il Milan è tra le migliori di questa stagione sia per la costruzione che per la fase difensiva. Il gruppo è sembrato unito e grintoso.
Koulibaly ritornato decisivo in difesa, Insigne e Zielinski ottimi nel fraseggio e Demme su tutti i palloni del centrocampo. Hysaj, nonostante sia a fine contratto, concentrato e determinato, fondamentale nell’azione del gol di Politano.
Una nota meno positiva è la prestazione di Mertens, che non è mai entrato in partita, sostituito da Oshimen che, invece, ha creato parecchi problemi alla difesa del Milan tenendo palla e sfiorando il gol in una occasione. Il nigeriano è entrato in campo molto grintoso e sembra avere una buona condizione fisica.
Ma tutto questo dipende dal ritorno di alcuni giocatori infortunati o dal calo del Milan?
E’ giusto considerare Gattuso non all’altezza?
Il Napoli è una squadra senza un vero bomber, con alcuni elementi svogliati e tecnicamente inferiori dai quali Gattuso non riesce a tirare fuori il “meglio”.
Una rosa non da Champions, ma non inferiore alle concorrenti che ambiscono ad un posto tra le prime quattro.
Il tecnico azzurro forse ci ha messo molto tempo per capire come impostare la squadra e chi far giocare, spesso a gara in corso non ha saputo gestire la situazione ed i cambi.
Ci ha messo troppo tempo per capire che Demme è fondamentale e che l’impacciato Bakayoko non ha il ritmo e la concentrazione, con il Milan ha “quasi” causato un rigore che poteva costare caro e avrebbe vanificato quanto di buono fatto, con il Sassuolo ha dormito sul fallo laterale che ha portato al rigore per la squadra di De Zerbi.
La maggior parte dei punti persi sono causati da errori individuali, difficoltà di fare gol in alcune partite, superficialità e cali di concentrazione.
Probabilmente siamo abituati ancora al Napoli di Sarri che comandava le partite, mentre questo Napoli sembra non avere ancora un’identità vera e propria. Inoltre ci sono troppi infortuni muscolari che hanno segnato la stagione. Colpa di Gattuso o dei preparatori?

Non è la prima buona partita del Napoli in questo campionato, adesso bisogna capire se riuscirà a trovare continuità o sarà la solita altalena di risultati.

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
You cannot copy content of this page
YouTube
RSS