Dispositivo dell’art. 613 bis Codice Penale
Chiunque, con violenze o minacce gravi, ovvero agendo con crudeltà, cagiona acute sofferenze fisiche o un verificabile trauma psichico a una persona privata della libertà personale o affidata alla sua custodia, potestà, vigilanza, controllo, cura o assistenza, ovvero che si trovi in condizioni di minorata difesa, è punito con la pena della reclusione da quattro a dieci anni se il fatto è commesso mediante più condotte ovvero se comporta un trattamento inumano e degradante per la dignità della persona.
Per il Presidente della Associazione nazionale guardie particolari giurate Giuseppe Alviti questo reato viene effettuato con regolarità in diversi istituti di vigilanza privata in Italia tanto più è riscontrabile nella sofferenze fisiche o  trauma psichico inferto a tante gpg private della libertà personale con orari da 12, 16, 18 e 36 ore continue di lavoro aggravata da ritorsioni psicologiche attraverso continue vessazioni del cambio di postazione con kilometraggi record ripetute e costanti 
Queste e altre e analoghe situazioni saranno sicuramente vagliate nei prossimi incontri del Comitato provinciale ordine e sicurezza pubblica presso la Prefettura di Napoli ove il Presidente Alviti è Membro
Comunicato stampa Giuseppe Alviti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

You cannot copy content of this page