L' Altra Notizia

L' informazione indipendente

Ambiente Politica

MUGNANO. Oggi nuova assemblea Stop Biocidio, ma è scontro Terribile-Fanelli

Mugnano: quello dell’ambiente è un tema importante, nell’area nord di Napoli negli ultimi anni è sentitissimo. La difesa del proprio territorio e, di conseguenza, della propria salute dovrebbe unire i cittadini affinché si lavori insieme per il bene comune. Dovrebbe, appunto. Perché nella realtà, purtroppo, non è così. Quando, poi, le polemiche partono da figure istituzionali, la notizia assume una risonanza ancora più grande e cresce, in chi assiste, la rabbia.

Questi i fatti. Il consigliere comunale di Mugnano Ciro Terribile, probabilmente già in clima elettorale, qualche giorno fa ha scritto sulla sua pagina facebook:” Anni fa si chiamava discarica di Chiaiano ora stop al biocidio.Da che eri in prima linea con la gente,ora sei sul palco giacca e cravatta e da guerrigliero sei diventato sergente. Tutti hanno un prezzo la coerenza e la mentalità NO. Intitolato la tattica dei 54 mesi“. Per molti, il post è rivolto ad Egidio Giordano, da sempre in prima linea sulla questione ambientale e non solo.
Un post, comunque, che non sembrava aver riscosso molto seguito (appena 7 like), fino al commento di Carlo Albanese, uomo tuttofare di grande esperienza del palcoscenico politico mugnanese, che commenta:”A meno 6 mesi diventano tutti paladini…“.
Arriva, il giorno dopo, la replica dura di Stefania Fanelli, che da anni combatte sul territorio per difendere l’ambiente e i cittadini:”Si chiamava Discarica di Chiaiano che finalmente nel 2011 e’ stata chiusa grazie proprio ai comitati STOP BIOCIDIO e a guerrieri come Egidio che non hai gli attributi di citare. Per Biocidio si intende tutta la vertenza del disastro ambientale che sta ammazzando la nostra terra. Ci sta un’ emergenza roghi tossici in questi mesi, in queste ultime settimane , in queste ultime ore che vi dovreste solo vergognare invece di fare quadrato vi mettete a fare la guerra“.

Insomma, anche su temi che dovrebbero unire, la gente riesce a fare polemica, criticare e creare scompiglio. E soprattutto da chi è stato eletto con i voti del popolo ci si aspetterebbe un atteggiamento diverso, che possa essere preso da esempio dalla comunità.
Intanto, stasera alle 18.00 ci sarà un nuovo presidio a Piazza Municipio, con la speranza che si lavori con un solo obbiettivo: lottare per difendere e tutelare il bene dei cittadini.

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
You cannot copy content of this page
YouTube
RSS