L' Altra Notizia

L' informazione indipendente

Attualità Politica Sociale

MUGNANO. Privatizzazione acqua, ieri Potere al Popolo di nuovo in piazza: “Giù le mani dall’acqua pubblica”

Mugnano: ieri, dopo lo #SplashMob della settimana scorsa, decine e decine di attivisti ed attiviste, rappresentanti dei comitati, delle organizzazioni sociali e politiche nonché cittadini e cittadine si sono ritrovate in piazza Municipio a difesa dell’acqua pubblica.

Da tutte le persone intervenute ieri e da quanto letto in tutti i giorni precedenti sui social è chiaro che la gente di Mugnano non vuole che il servizio idrico locale sia affidato ad un privato. Costituire un ente consortile metropolitano tra tutti i comuni del distretto idrico è la richiesta – avanzata dai comitati ed accolta da tutti e tutte – nel corso di queste prime giornate di mobilitazione per salvaguardare l’acqua bene comune e

Come sottolineato ieri è proprio da questa battaglia che si sta finalmente, in maniera del tutto naturale, venendo a costituire un ampio e popolare fronte che – ad oggi – risulta essere l’unico vero argine a livello comunale alle scellerate politiche targate PD!

Anche per questo invitiamo la cittadinanza a non abbassare la guardia in questo mese di agosto ma a continuare a vigilare e far sentire la propria voce aderendo al Flashmob virtuale “Io ci metto la faccia a difesa dell’acqua pubblica” facendo una foto con un cartello con su scritto “Anche a Mugnano giù le mani dall’acqua” e ripostandola sui propri account social.

Intanto come deciso ieri già nei prossimi giorni invieremo una lettera al Consiglio del Distretto Idrico per chiedere che si esprima su quanto sta accadendo a Mugnano, in attesa di costruire al fianco dei comitati, una più ampia giornata di incontro e confronto a livello generale per i primissimi giorni di settembre.

COMUNICATO STAMPA POTERE AL POPOLO

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
You cannot copy content of this page
YouTube
RSS