Due anni fa, nel dicembre 2022, tornò a casa dopo i colloqui a scuola con i genitori e i suoi allievi e morì, a 55 anni. Insegnava italiano e latino al liceo Jommelli di Aversa.

I suoi alunni non l’hanno mai dimenticata.

La prof Michela Ferrante è rimasta così tanto nelle loro vite che dopo aver terminato gli esami di maturità, i suoi alunni, la quinta F, si sono ritrovati sulla sua tomba.
La storia è raccontata dal Corriere del Mezzogiorno e dal Mattino. E a farsi ‘portavoce’ di questo forte legame è un’altra docente, Enza Picone. In quella scuola insegna filosofia e scienze umane e il tutto l’ha racchiuso in uno scatto: una foto che ritrae il gruppo di studenti, unito, davanti alla tomba della loro docente. “Nessuno dei miei studenti si è lamentato o stupito per il voto che ha ricevuto, ma tutti mi hanno chiesto di essere lì, per l’ultima volta con loro in silenzio, con gli occhi lucidi, ciascuno con il propri ricordo”, racconta Picone.

Un ricordo, quella della loro docente, che gli studenti hanno affidato anche alla lettera di fine anno che hanno consegnato ai docenti per esprimere la loro gratitudine. La prof Ferrante, scrivono, “che non potremmo mai dimenticare, con la sua gentilezza e la sua leggerezza illuminava le nostre giornate e che avrebbe fatto il tifo per noi fino alla fine, Ci conforta pensare che una parte di lei sia qui con noi oggi e che ci sia ascoltando anche da lontano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

You cannot copy content of this page