ROMA – Le forniture del vaccino “dipendono dalle aziende produttrici, i contratti li ha firmati la Commissione europea per tutti gli Stati membri. Io confido nella forza della Ue e nell’autorevolezza internazionale del presidente Draghi, perché cessino i tagli e le dosi in arrivo si moltiplichino. Serve un deciso cambio di passo”. Lo dice in un’intervista al ‘Corriere della Sera’ il presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini, che concorda con Prodi “quando propone che le imprese che detengono i diritti sui vaccini li rendano disponibili a chiunque sia in grado di produrli con efficacia”. I vaccini “devono essere un bene pubblico”. Le persone “sono esauste – sottolinea – il continuo entrare e uscire da zone colorate, senza che si riesca a piegare la curva in maniera strutturale, non aiuta. Ci sono attività economiche che non sanno cosa accadrà il giorno dopo, altre chiuse da troppi mesi. Occorre cambiare schema”. Al governo “chiediamo un confronto sulla revisione dei parametri e delle misure, per dare maggiori certezze a cittadini e imprese e rendere più efficace l’azione di contrasto al virus”. Bisogna evitare “che dopo l’anno dell’unità e della solidarietà, segua l’anno della rabbia sociale e della frustrazione. Chiediamo al Cts indicazioni più chiare e al governo di riconsiderare l’impianto dei provvedimenti”. Draghi “ha convocato il Cdm e sembra andare verso un portavoce unico del Comitato tecnico-scientifico, credo sia la strada giusta. In ogni caso noi proponiamo una tempistica diversa per l’esame di dati, ordinanze, decorrenze. Non deve più succedere che si prendano decisioni all’ultimo minuto”. Comunque Bonaccini giudica “ottimo” il programma di Mario Draghi e spiega che le Regioni sul Recovery plan chiedono “condivisione. Il piano deve essere partecipato e aperto al Paese”. In questa fase “il Pd ha dato prova di responsabilità per dare una guida forte e credibile al Paese. Dopodiché, serve un partito più grande in un centrosinistra più largo, che vinca e convinca”. (ANSA)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

You cannot copy content of this page