Nella mattinata odierna i Carabinieri della Compagnia di Torre del Greco hanno eseguito una ordinanza cautelare emessa dal GIP presso il Tribunale di Nola, su richiesta della Procura della Repubblica di Nola, nei confronti due fratelli, residenti a Massa di Somma.

I due sono gravemente indiziati dei reati di detenzione e porto in luogo pubblico di arma comune da sparo, in quanto, nei primi giorni di aprile, a Massa di Somma, nei pressi di un complesso di edilizia popolare, avrebbero esploso, con una pistola, un colpo d’arma da fuoco all’indirizzo di un’autovettura, a bordo della quale vi era una persona a loro conosciuta, rimasta incolume. Dopo il fatto i due fratelli si erano dati alla fuga a bordo di uno scooter.

A chiedere aiuto alle forze dell’ordine era stata proprio la vittima, che si era data alla fuga dopo l’esplosione del colpo, temendo per la propria incolumità. Le attività investigative, avviate subito dopo il fatto, coordinate della Procura della Repubblica di Nola, sono state condotte dai Carabinieri della Sezione Operativa di Torre del Greco e della Stazione di San Sebastiano al Vesuvio, ed hanno consentito di fare luce tempestivamente sulla esatta dinamica dei fatti, raccogliendo gravi indizi di colpevolezza a carico degli indagati, grazie anche alle testimonianze fornite dai familiari della vittima.

Gli arrestati, in considerazione dei gravi fatti in contestazione, sono stati tradotti in carcere, a disposizione dell’A.G. I provvedimenti eseguiti sono misure cautelari, disposte in sede di indagini preliminari, avverso le quali sono ammessi mezzi di impugnazione e i destinatari delle stesse sono persone sottoposte alle indagini e, come tali, presunte innocenti fino a sentenza definitiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

You cannot copy content of this page