L' Altra Notizia

L' informazione indipendente

Attualità Politica

ELEZIONI SUPPLETIVE. de Magistris schiera la Palmieri

Napoli: il candidato demA alle suppletive per il Senato è Annamaria Palmieri, assessore all’Istruzione del Comune di Napoli.

Lo ha annunciato ufficialmente il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, che allo stesso tempo ha smentito notizie dei giorni scorsi che lo davano come possibile candidato.

“Voglio ringraziare chi ha pensato di candidarmi al Senato a mia insaputa – ha detto il sindaco – Andare in Senato sarebbe un onore ma non ho mai pensato nemmeno lontanamente di diventare senatore e mai nemmeno ho pensato di incaricare qualcuno, neanche fra i miei più stretti collaboratori, di parlare di questo tema. Fare il sindaco di Napoli – ha aggiunto – è ben più rilevante e importante”.

Al momento de Magistris non ha ancora deciso se per candidarsi la Palmieri dovrà lasciare il suo posto in Giunta.

La dead line è fissata per lunedì sera. Una candidatura, quella di Palmieri, che arriva anche in seguito alla scelta del Ms5 di correre da solo.

Noi avevamo dato la disponibilità – ha spiegato de Magistris – ad aprire un ragionamento importante sia con il Partito Democratico che con i 5stelle rispetto all’opportunità di trovare una figura che poteva essere di grande entusiasmo per tutti, una candidatura civica. Ritengo che poteva essere una bella occasione e l’inizio di una prova concreta per andare verso la coalizione civica regionale ma non è stato così”.

de Magistris ha riferito di aver portato alla discussione anche dei possibili nomi. E in vista del voto di febbraio, de Magistris si rivolge a quei partiti, come il Pd, che non hanno ancora avanzato una candidatura: “Lancio un appello agli elettori e alle forze che non hanno ancora un candidato a convergere su Palmieri. La sua non è una candidatura di apparato, è trasversale, è una donna con un profilo etico molto alto, è un’insegnante, una persona libera che può essere votata da tutti e soprattutto per la prima volta questa città avrebbe l’opportunità di portare in Senato qualcuno che si alza per far sentire la voce di Napoli, occasione che in questi anni non abbiamo avuto, e non andrebbe in Senato per esprimersi contro il Governo. Per questo – ha concluso – apprezzerei se il Pd convergesse su questo nome per battere la candidatura unitaria del centrodestra”.

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
You cannot copy content of this page
YouTube
RSS