Gonzalo Rubalcaba è il primo ospite confermato della ventinovesima edizione del festival Pomigliano Jazz in Campania.

Il pianista, percussionista e compositore cubano si esibirà nella sua unica data al sud Italia, alle Basiliche Paleocristiane di Cimitile (Napoli) sabato 13 luglio 2024.

Artista acclamato in tutto il mondo, vincitore di 3 Grammy© e 4 Latin Grammy, Rubalcaba torna al festival diretto da Onofrio Piccolo a distanza di tre anni. Con lui sul palco ci saranno due storici collaboratori, il bassista statunitense Matt Brewer e il talentuoso batterista cubano Ernesto Simpson, per un concerto – promosso in collaborazione con l’Instituto Cervantes di Napoli – che fonde groove latino e passione jazz.

Classe 1963 originario de L’Avana, Gonzalo Rubalcaba è oggi uno dei pianisti jazz più celebrati al mondo. Bambino prodigio – a sei anni suonava la batteria nell’orchestra paterna, a otto iniziava a suonare il pianoforte – ha rapidamente dimostrato un talento straordinario. Ha registrato più di quaranta dischi come leader o co-leader e ha collaborato con alcuni dei più grandi nomi del jazz, guadagnandosi il rispetto e l’ammirazione della comunità musicale internazionale.

La sua carriera, iniziata alla fine degli anni Ottanta grazie a mentori quali Dizzy Gillespie e Charlie Haden, è costellata di premi e riconoscimenti. Il Grammy vinto nel 2022 in trio con Ron Carter e Jack DeJohnette come Best Jazz Instrumental Album, il primo in assoluto ricevuto da un jazzista latinoamericano in questa categoria, ha fatto definitivamente uscire il suo talento oltre i confini del genere cubano che gli sono sempre stati stretti. Il suo repertorio artistico non ha mai smesso di evolversi andando a toccare le sonorità afro-cubane, le ballate tradizionali cubane e messicane, i boleri e le opere classiche del suo paese. Ha da sempre sfidato le tradizionali classificazioni musicali per trasformare con la sua musica la routine quotidiana in bellezza. Downbeat ha scritto che Rubalcaba ha la capacità di rendere semplice quello che è molto complicato.

Dopo il successo riscosso con la cantante Aymée Nuviola di recente è tornato a esibirsi in trio (la sua formazione ideale), mostrando al meglio le sue straordinarie doti strumentali, come si può ascoltare nel meraviglioso disco “Turning Point” (5 Passion, 2022). I biglietti per assistere al concerto di Gonzalo Rubalcaba Trio nell’affascinante scenario delle Basiliche Paleocristiane di Cimitile – che sarà introdotto dalle “Interferenze Sonore” di Marco De Falco – saranno disponibili da martedì 2 luglio alle ore 14 sui circuiti Azzurro Service e Vivaticket e nei principali punti vendita regionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

You cannot copy content of this page