Marano: Ieri il Sindaco Matteo Morra con la sua prima diretta social con i cittadini ha risposto a domande e preoccupazioni della popolazione.

Prima però ha tenuto a ricordare la recente perdita di Michele, un ragazzo senzatetto maranese, il quale secondo alcuni giornali locali quest’ultimo sia stato abbandonato dal Comune e dalla sua Famiglia. Il Sindaco sottolinea come Michele non sia mai stato abbandonato, ne dalla sua famiglia persone oneste e ne dal Comune, i Servizi Sociali di Marano sono uno dei pochi punti di forza rimasti alla nostra città e non è giusto che i giornali diffondano notizie false a danno di questi secondo il Sindaco.

Sempre per il Sindaco L’amministrazione al momento ha due problemi strutturali, fondi e personale.

Riguardo le buche – ad oggi il problema è reperire le risorse necessarie, ma con il lavoro che metteremo in campo sarà tale da risolvere il problema, via via vedendo i vari effetti, sono necessari almeno 2 anni per rimetterci in carreggiata, lo dico non per prendere tempo, ma un dato scientifico-

Per il Sindaco le difficoltà di Marano sono dal lato dell’entrata, tariffa idrica più del 60% delle entrate, dobbiamo riprendere la capacità di incassare e rimetterci in careggiata.

Il personale purtroppo come in tanti comuni dell’Area Nord è molto ristretto, abbiamo 120 unità incluse quelle della polizia municipale.
Per questo però già è stata aggiudicata una gara per la riscossione dei tributi, ed un’altra sarà quella per la tariffa idrica.
Nei due anni saranno assegnate le gare, ed iniziate le attività al fine di vedere un incremento delle entrate.

Per il mercato ad oggi non possiamo fare nulla, perché un cittadino ha frazionato il mercato e preso in possesso per usucapione una parte, questo perché il mercato non era trascritto come immobile comunale, ad oggi c’è un contenzioso, il Sindaco è però fiducioso fiducioso per il fatto che si concluderà positivamente per il Comune di Marano.

Riguardo lo stadio c’è un contenzioso con Napoli per la proprietà del suolo, il contenzioso riguarda tutta l’area che va dall’IS. Carlo Levi, Socrate, Segre e Palamarano. Ovviamente è impensabile rinunciare all’intera zona per il Sindaco ed afferma che il Comune è già all’opera per risolvere il contenzioso.

Riguardo i prossimi eventi di Natale il Sindaco ha chiarito che -sono cose diverse dalle buche-, un finanziamento dalla città metropolitana per gli eventi permette di finanziare queste iniziative, soldi che altrimenti resterebbero non spesi comunque e che non potrebbero essere usati per le strade. Sono altri due i finanziamenti già in campo per le strade che faranno partire i lavori da inizio 2024.

Le domande dei cittadini hanno versato su strade e verde pubblico e Cimitero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

You cannot copy content of this page