L' Altra Notizia

L' informazione indipendente

Cronaca

MARANO. Divieto di uscire di casa per Coronavirus: beccati a spacciare

Il GIP del Tribunale di Napoli Nord Dott.ssa Vera Iaselli ha convalidato l’arresto e ha disposto gli arresti domiciliari per Conte Raffaele, maranese classe ‘71, difeso dall’avvocato Pasquale Ciccarelli e per Cimmino Luigi, giuglianese classe ‘64, già noto alle forze dell’ordine, difeso dall’avvocato Luigi Poziello del Foro di Napoli Nord. Il Pubblico Ministero Dott. Giuseppe Riccio aveva chiesto la custodia cautelare in carcere.

I fatti: carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia Carabinieri di Marano li avevano arrestati per detenzione di droga a fini di spaccio.I militari, durante uno dei servizi di controllo antidroga disposto dal comando provinciale di Napoli, hanno riconosciuto il 56enne mentre guidava e lo hanno seguito. L’uomo ha raggiunto un’altra persona in corso Italia e lì è entrato nella sua autovettura per poi recarsi in una strada chiusa poco distante.

I militari li hanno fermati, controllati e perquisiti: il 49enne nascondeva nei calzini due panetti di hashish per un peso di 200 grammi e la somma contante di 740 euro. La perquisizione è stata estesa a casa dei due uomini. Nell’abitazione del 56enne sono stati trovati 10 grammi di marijuana, un bilancino di precisione, vario materiale per il confezionamento della droga e la somma contante di 1700 euro. in casa del 49enne i carabinieri hanno trovato una pistola legalmente detenuta ma che l’uomo custodiva con il colpo in canna e pronta all’uso nel cassetto del comodino della propria camera da letto. Posti sotto sequestro droga, soldi e pistola mentre i due arrestati sono stati anche denunciati per 650cp perché se ne andavano a spasso nonostante il divieto di uscire di casa a causa del Coronavirus.

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
You cannot copy content of this page
YouTube
RSS