L' Altra Notizia

L' informazione indipendente

Attualità Sociale

MARANO. Domani in piazza della Pace incontro sul femminicidio

Marano: domani, sabato 14 settembre, alle ore 11.00 in Piazza della Pace l’Associazione Frida Kahlo incontra i cittadini e gli organi di informazione per parlare di femminicidio.
Il nome dell’iniziativa è “Femminicidio: l’importanza delle parole dette e scritte“, un modo per comprendere come e perché un argomento del genere venga trattato in modi molto contrastanti gli uni dagli altri. Nei pressi della panchina rossa, dedicate a due donne del territorio uccise per mano dei loro compagni, ci si confronterà sul tema leggendo insieme alcuni articoli di giornale.

Diteci che non è vero! Diteci che ci sveglieremo domani e scopriremo che, nel 2019, non ci sono ancora giornalisti che usano, impropriamente, nel commentare i femminicidi (ma non solo in questi casi) un linguaggio che consolida, nell’immaginario collettivo, l’idea che l’uomo che uccide la moglie o ex o compagna o ritenuta tale, lo faccia, in fondo, per troppo amore… No! Cominciamo col chiarire che in questi individui, che sono capaci di pianificare ed ammazzare con assoluta lucida crudeltà, non c’è la benché minima traccia di amore. No, sono solo dei vigliacchi assassini. E questi pennivendoli, che, nella loro narrativa, invece di concentrarsi sulla vittima, si prodigano nella descrizione dell’assassino, spesso descritto come una “brava persona”, rappresentano un freno alla battaglia culturale che, tanti centri antiviolenza, come anche tante altre figure, portano avanti. Purtroppo non possiamo chiudere gli occhi. Anzi, ci aspettano ancora anni di battaglie per rivendicare la libertà delle donne. Di essere, pensare, vestirsi, decidere, libere da condizionamenti. Libere dal maschilismo subdolo che, anche attraverso la penna di un giornalista, influenza l’opinione pubblica, contro qualsiasi ragionamento sensato…Perché, fateci caso, l’uomo, così descritto, appare smarrito, esasperato, insomma un povero cristo in preda ad un raptus. La donna invece, è descritta, il più delle volte, in 2 modalità: tra quelle che “se l’è cercata” o quella del “perché non ha denunciato?” Quindi è sempre colpa nostra! Del resto, tante motivazioni di sentenze clamorose lo dimostrano. Quindi gambe in spalla che il cammino è ancora lungo, complesso e multidirezionale.

Ci vediamo SABATO 14 SETTEMBRE ORE 11 IN PIAZZA DELLA PACE
Invitiamo tutti alla partecipazione a partire dagli organi locali di stampa e di informazione.

Associazione Frida Kahlo, la città delle Pari Opportunità
Sportello antiviolenza Le Porte Di Frida,Marano di Napoli

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
You cannot copy content of this page
YouTube
RSS