MARANO, E’ del tutto evidente che settori strategici per la riorganizzazione del territorio come il tema delle periferie; la raccolta rifiuti; l’igiene urbana; le azioni da mettere in campo contro lo SVERSAMENTO illegale dei rifiuti; un piano del traffico per la viabilità; la riapertura delle strade chiuse e tanti altri temi sono lasciati all’improvvisazione, senza un chiaro indirizzo politico. Qual è il contributo che gli assessori scelti per queste deleghe hanno dato alla città? In un momento di così grande difficoltà per l’ente e per tutta la comunità, occorreva mettere in campo una squadra autorevole di grande competenza. Tranne che per qualcuna e qualcuno, gli assessori scelti sono chiare conseguenze delle cambiali elettorali che Matteo Morra ha dovuto pagare a chi lo ha sostenuto nella fase di ballottaggio e a pagarne le spese continua ad essere la città. Naturalmente la cambiale più evidente è quella per il sostegno della capolista di Fratelli D’Italia, la consigliera Teresa Giaccio al Sindaco PD, con la nomina dell’ assessore, tra i primi non eletti nella lista Fratelli d’Italia, Carmine Carandente . L’ASSESSORE Paolo Varriale sarebbe invece un assessore tecnico. Il Sindaco Morra poi un giorno ci spiegherà tecnico ma di che?

Stefania Fanelli consigliera comunale gruppo Fanelli Sindaco La Città dei Diritti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

You cannot copy content of this page