L' Altra Notizia

L' informazione indipendente

Politica Salute

MARANO. Punto vaccinale, le proposte del gruppo Azione

6,3 km distanza da percorrere a piedi per chi volesse recarsi alla Parrocchia di San Castrese di Quarto partendo dal Comune di Marano; tempo stimato: 1h, 21’!
12,6 km distanza da percorrere in auto per chi volesse recarsi alla Parrocchia di San Castrese di Quarto partendo da Comune di Marano; tempo stimato: 26’!
circa 40-43 km distanza da percorrere utilizzando mezzi pubblici (nell’ordine Autobus linea 162 (fino a Chiaiano) + Metropolitana Collinare (fino a Piazza Dante) + 6’ di cammino (fino a Montesanto) + Circumflegrea (fino a Quarto) + 12’ di cammino fino alla Parrocchia di San Castrese di Quarto partendo dal comune di Marano: tempo stimato: 1h 54’!
Tranquilli, non stiamo dando i numeri, ma se la Matematica non è un’opinione perfino il nostro amato sindaco e l’amministrazione tutta potrebbero capire quanto sia fallimentare la loro attività politica in merito al tema delle Vaccinazioni COVID. Agli occhi dei cittadini resta inconcepibile ed indecente la mancata costituzione di un adeguato Punto Vaccinale sul territorio maranese.
Il Gruppo di Marano di Napoli in Azione con richiesta ufficiale a mezzo PEC inoltrata al Sindaco Visconti ed alla Segreteria comunale con data 13.03.2021 sollecitava la costituzione di un Punto Vaccinale ubicato sul territorio maranese e facilmente fruibile dall’intera popolazione.
A tal riguardo, constatata l’inaccettabilità da parte della Direzione Sanitaria dell’ASL Napoli 2 Nord della proposta del sindaco di utilizzare gli spazi di pertinenza dello Stadio Comunale come sito di Vaccinazione, in quanto aggettanti in uno stato di abbandono e incuria oltreché logisticamente e strutturalmente inadeguati alla finalità indicata,

PROPONE a questa amministrazione di vagliare l’ipotesi di utilizzare:
• il PALAMARANO quale Centro Vaccinale per tutti gli abitanti della Città;
• le sale comunali di PALAZZO BATTAGLIESE, manutenendole e rendendole di pronto uso coordinandone con la locale Polizia municipale il flusso del traffico nel tratto viario antistante;
• le strutture della Chiesa locale che è presente su tutto il territorio e che se compulsata, essendo sempre in prima fila per il bene comune, sarà sicuramente propensa a dare la propria disponibilità.

Il Gruppo Marano di Napoli in Azione chiede inoltre che venga fatta chiarezza sulle attività svolte finora dalla commissione speciale COVID:
• Chiediamo la pubblicazione degli atti e delle attività prodotte dalla commissione in oggetto e delle decisioni prese durante le sedute svolte;
• Chiediamo, considerando la Politica un Servizio reso negli interessi della comunità, ai consiglieri appartenenti ed appartenuti a tale commissione, di destinare alla locale sezione della Protezione Civile i compensi percepiti in virtùà delle proprie attività di contrasto al
Covid19, così da rendere realmente pragmatica la loro funzione consiliare, slegandola da qualsiasi interesse pecuniario che, invece, troppo spesso si sente vociferare in Città;
• Chiediamo l’istituzione di un tavolo tecnico permanente in cui sia coinvolta la Direzione Sanitaria dell’ASL Napoli2 Nord e del Distretto n. 38 per una migliore gestione delle problematiche connesse all’emergenza in atto.
Continuando, ci preme evidenziare alla comunità maranese anche l’operato di taluni consiglieri dell’opposizione che con le loro attività di sciacallaggio politico e di intestazione maldestra di lotte non proprie, raggiungono livelli politici così bassi che possono essere paragonati solo alle scadenti attività dell’attuale Civica amministrazione.
Ostinarsi a rincorrere una vana visibilità non vi salverà dal giudizio della Città.
Inoltre, se l’avesse scordato, ricordiamo a qualche amministratore che le battaglie si combattono nei luoghi della democrazia partecipata, in consiglio comunale e nelle costituite commissioni e quando si decide di rassegnare le dimissioni:
– se non per motivi di carattere personale, ma politico, esse sono solo la prova di un fallimento amministrativo.
– se non per motivi di carattere personale, ma politico, esse sono solo l’espressione della pochezza istituzionale.
– se non per motivi di carattere personale, ma politico, esse sono la prova dell’uso della Politica per fini che non hanno nulla a che vedere col bene comune.
In ultimo, il Gruppo locale di Azione evidenzia che è oltremodo avvilente costatare che un consigliere, ex membro della commisione Covid, abbia dovuto pregare il sindaco per realizzare il Centro Vaccinale locale quando, invece, attraverso l’autorevolezza della propria funzione e nelle sedi opportune sarebbe dovuto esserne l’artefice della costituzione in Città.
Nessuna altra parola è da aggiungersi se non :

CALI IL SIPARIO!

Gruppo Marano di Napoli in Azione
Marano è più forte di chi la vuole debole

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
You cannot copy content of this page
YouTube
RSS