All’Archivio di Stato di Napoli (Piazzetta del Grande Archivio 5), con ingresso libero alla Sala Filangieri, mercoledì 24 aprile alle ore 17 si svolgerà l’appuntamento musicale conclusivo della II Edizione di Scarlatti Camera Young – Dialoghi musicali alla Federico II. In programma pagine cameristiche e vocali come il celebre Lied di Mignon di Goethe nelle diverse intonazioni di Schubert, Schumann e Hugo Wolf; i Phantasiestücke op. 73 di Schumann, trascinanti nel loro romantico slancio, qui nella versione per violoncello e pianoforte; il ‘Trio dei birilli’ K. 498, piccolo capolavoro di Mozart per clarinetto, viola e pianoforte, e ancora per questo insolito trio due evocative pagine dall’op. 83 di Max Bruch, una ‘Melodia rumena’ e un ‘Notturno’; per finire con Il pastore sulla roccia per voce, clarinetto e pianoforte, particolare invenzione dell’ultimo Schubert.  

Si alterneranno sulla scena giovani talenti, alcuni cresciuti nelle file delle Orchestre Scarlatti Junior e Young: il soprano Giuseppina Perna, i clarinettisti Silvia Porzio e Francesco Abate, la violista Livia Iadanza, il violoncellista Vittorio Infermo, i pianisti Daniele Michelini e Carlo Martiniello.

Illustrerà il programma la dott.ssa Maria Rossetti, dell’Università Federico II di Napoli. 

Sull’onda del consenso dello scorso anno, questa nuova edizione della rassegna Scarlatti Camera Young ha inteso rilanciare l’abbinamento fra promozione dei giovani e divulgazione musicale, grazie alla collaborazione con Marco Bizzarini, Enrico Careri, Simona Frasca, Maria Rossetti, Giorgio Ruberti, docenti e ricercatori in discipline storico-musicali del Dipartimento di Studi Umanistici della Federico II. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

You cannot copy content of this page