Quarant’anni fa il singolo fu l’avanguardia del rap napoletano, storica composizione scaturita dalle ritmiche innovative di Tullio De Piscopo e dalla genialità di Pino Daniele: è uscito il nuovo remix di Tullio De Piscopo su ‘Stop bajon’, disponibile in una tiratura limitata Picture Disc, pubblicato e distribuito da Cimbarecord.

Contiene le versioni Radio ed Extended, ma anche le composizioni di batteria sola Afro Cubano e Medium Rock originariamente presenti nell’LP del 1974 dal titolo ‘Suonando la Batteria Moderna’, ed infine il brano ‘Funky Virus’.

Ricorre infatti quest’anno il quarantennale (1984 – 2024) della pubblicazione del brano ‘Stop Bajon’, registrato nel 1984 a Formia negli studi Bagaria di Pino Daniele assieme ad un importante mix di musicisti: il grande jazzista Don Cherry al pocket trumpet ed alla chitarra africana dussun’guni, Famadou Don Moye (per decenni colonna ritmica dell’Art Ensemble of Chicago), Rino Zurzolo al basso e Joe Amoruso alle tastiere.

E naturalmente Pino Daniele alla chitarra e Tullio De Piscopo alla batteria e alle percussioni. L’artista volle intitolarlo ‘Stop Bajon’ dal ritmo dell’omonimo ballo latino-americano che suo padre Giuseppe, anch’egli batterista, gli aveva insegnato da piccolo. Un ritmo tuttavia suonato con un sound nuovo, reinterpretato sulla batteria partendo da timpani e tom tom che ne costituiscono l’ossatura portante. E poi l’aggiunta di quella parola, ‘stop’, a significare che arrivava il nuovo ‘bajon’, cioè fine del bajon tradizionale , come l’annuncio di un nuovo sound di una Napoli in pieno fermento. Negli anni il brano ha avuto una diffusione mondiale: primo in classifica in Inghilterra ed in tutta Europa ed è sempre stato molto apprezzato dal pubblico. Quando il popolare DJ americano Ron Hardy nella seconda metà degli anni ottanta creava a San Francisco l’House Music, la sua console suonava Tullio De Piscopo e Stop Bajon. In seguito quasi tutti i grandi DJ in Europa hanno creato proprie versioni remix di ‘Stop Bajon’: Ashley Beedle, Parcels Band, Thomas Bangalter, Bob Sinclair, Gaspard Augé e Michael Gray con un remix di due anni fa.

Dopo aver esaurito in breve tempo le pochissime copie del vinile uscito per il Record Store Day, l’etichetta ha deciso di pubblicare e distribuire il Picture Disc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

You cannot copy content of this page