“Lo scorso mese di ottobre, durante una solenne cerimonia alla presenza dell’arcivescovo Battaglia, è stata posta la prima pietra per la costruzione della nuova chiesa a Cupa Capodichino. È stato un momento di grande emozione e speranza per la comunità locale.
Tuttavia, ad oggi l’area in cui è stata posata la prima pietra presenta ancora un panorama di degrado. Intorno al crocefisso, che si erge solitario, si intravede una finta vegetazione che non riesce a nascondere il triste stato in cui versa l’area circostante.
Nonostante il fervore iniziale e le aspettative per i lavori imminenti, al momento non vi è alcuna traccia di attività di costruzione. Al contrario, l’area è di nuovo invasa dalle erbacce.
Ci auguriamo che presto l’area possa essere riqualificata e che i lavori per la nuova chiesa possano finalmente iniziare”.
Ecco quanto affermato da
Giuseppe Alviti segretario generale della Federazione Nazionale Lavoratori Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

You cannot copy content of this page