Dalla Napoli anni ’80 del cinema di Salvatore Piscicelli, nel libro tributo di Alberto Castellano e nel cult “Immacolata e Concetta – L’altra gelosia”, ai film di Jacques Tati, Terry Gilliam, David Cronenberg (al quale è ispirata l’immagine di questa edizione), John Cassavetes e Roman Polański.
I ‘semi’ del cinema a “Doppio Sogno XXIV – Seminal”, la 24esima edizione della rassegna di Galleria Toledo promossa da Ministero della Cultura, Regione Campania, Comune di Napoli e Film Commission Regione Campania che torna a Villa Pignatelli da martedì 9 luglio a giovedì 25 luglio 2024.
Il progetto a cura di Lavinia D’Elia, Lorenza Pensato e Rosario Squillace, è realizzato in collaborazione con la Direzione regionale Musei Campania e con il Museo Diego Aragona Pignatelli Cortés con la Direzione artistica di Laura Angiulli.

Nove appuntamenti di cinema d’autore sotto le stelle al costo di 5 euro, ospitati nel giardino storico di Villa Pignatelli.
“Proprio perché l’uomo, a differenza delle altre specie viventi, ha la capacità di decidere e discriminare, in tempi di A.I. – l’incombente e inquietante intelligenza artificiale, è importante – spiega D’Elia – che tutta l’umanità non vada perdendo il contatto con questo privilegio dovuto alla perfezione, assieme all’unicità della propria semenza.
Soprattutto è fondamentale che non perda la consapevolezza che mai alcuna macchina potrà sostituire il prodotto di una coscienza guidata dal cuore, come Stanley Kubrick predisse molto efficacemente, oltre 50 anni fa nel suo capolavoro dedicato allo spazio più profondo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

You cannot copy content of this page