L' Altra Notizia

L' informazione indipendente

Attualità

NAPOLI. In migliaia al gay pride

Napoli: è stato il giorno della manifestazione col corteo del Mediterranean Pride of Naples, tappa partenopea dell’Onda Pride 2019. In piazza Dante, in migliaia si sono ritrovati per i “legittimi diritti delle persone Lgbt”. Alla testa del corteo, assieme al sindaco Luigi de Magistris, anche i gonfaloni del Comune di Napoli e della Città metropolitana di Napoli. “Napoli è da sempre in prima linea nella lotta per i diritti, per le libertà civili – dice all’Ansa il sindaco Luigi de Magistris – Le aggressioni di cui sono vittime le persone della comunità Lgbt sono un fenomeno che può essere arginato. Serve però una rivoluzione culturale e dei diritti. Questo governo incita all’odio, alla caccia al diverso, tutto questo clima discriminatorio, di rancore e odio, non aiuta per nulla – continua il sindaco – Sono aumentate le violenze fasciste contro le persone fragili, le violenze anche per chi lotta per le libertà civili contro ogni forma di discriminazione – prosegue – È evidente che c’è una responsabilità politica e morale anche di chi all’interno di questo Governo alimenta politiche di questo tipo. Questa piazza è completamente antitetica anche al concetto di ‘comunione’ di questo governo. Abbiamo sempre fatto battaglie – conclude de Magistris – anche controcorrente, per i diritti civili, dando anche la cittadinanza a Ruben che ha due mamme, prendendoci denunce da chi rappresenta l’ordine costituito attraverso lo strumento violento della legalità formale”.

Alla manifestazione hanno partecipato mamme, bimbi, famiglie arcobaleno, “ma anche etero” perché, come spiega una mamma: “Ci amiamo tutti allo stesso modo. Sono qui con mio marito e i nostri due figli“.

C’è il trenino delle Famiglie arcobaleno, con i palloncini e gli unicorni. Ci sono i carri degli organizzatori, carichi di colori e musica. C’è la gente che si affaccia dai balconi, balla e partecipa, saluta e accoglie il corteo colorato.
Canti, balli, con i colori dell’arcobaleno, slogan e cartelli.

Il pride, organizzato dal Comitato Antinoo Arcigay Napoli, i Ken, il Circolo Le Maree Napoli Alfi, Associazione Transessuale Napoli, Famiglie Arcobaleno, è giunto alla sesta edizione.

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
You cannot copy content of this page
YouTube
RSS