Cinquantamila persone, secondo gli organizzatori, si sono ritrovate in corteo a Napoli per la manifestazione promossa dal coordinamento nazionale de “La via Maestra” di cui fanno parte oltre 150 tra associazioni e movimenti, tra gli altri Anpi, Wwf, Arci, Legambiente e la stessa Cgil.
Il corteo a difesa della Costituzione, e contro l’autonomia differenziata, ha preso il via da piazza Mancini e si è concluso a piazza Dante con l’intervento dal palco del segretario della Cgil Maurizio Landini e di altri esponenti del mondo accademico e dell’associazionismo.

Tra i presenti la segretaria dem Elly Schlein: “Ieri la presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha detto in riferimento al premierato ‘o la va o la spacca’. Qui non si tratta della sua poltrona, è l’Italia che si spacca. Non si è mai vista una sedicente patriota spaccare in due il paese con l’autonomia differenziata, che è il cinico baratto di Meloni con la Lega sul premierato”. “Noi ci batteremo contro una autonomia differenziata che intende mantenere i divari territoriali e anzi aumentarli. E’ l’antico disegno secessionista della Lega, non hanno nemmeno cercato di fare finta di volere un’altra cosa. Non hanno messo un euro su questa riforma, vuol dire che non gli interessa ridurre le disuguaglianze territoriali e sociali”, insiste la leader dem.
Al corteo anche il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi e vari esponenti dell’opposizione, tra cui Nicola Fratoianni (Avs).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

You cannot copy content of this page