L' Altra Notizia

L' informazione indipendente

Attualità

VILLARICCA. La Magia di Natale a Panicocoli, tra disservizi e obiettivi mancati

Villaricca: il 14 Dicembre vengono accese ed inaugurate per la prima volta le luminarie presso il centro storico.

I cittadini ricevono così un’ennesima beffa, dal sapore natalizio, da parte dell’attuale amministrazione. Infatti non si fa altro che respirare l’aria di crisi che da mesi ormai colpisce la città, basti pensare che nelle aree limitrofe di Via Consolare Campana, al Corso Europa ecc. i vari commercianti hanno dovuto provvedere di propria spontanea volontà, all’allestimento e all’abbellimento dei propri spazi esterni.

In data 11 Dicembre prende atto una delibera di giunta dove, viene presentato un programma natalizio, che abbraccia a macchia di leopardo il territorio, escludendo parzialmente l’area di Via Consolare Campana e Via Bologna (protagonista del presepe vivente promosso e diretto dai vari gruppi della Parrocchia San Giovanni Paolo II, guidati dal parroco Don Francesco M. Cerqua), sono previsti pochi eventi che abbracciano quell’area di territorio, penalizzato e tagliato fuori dal centro della città, a causa della mancanza del servizio navetta, tanto elogiato da questa amministrazione, utile ai tanti pendolari diretti verso i principali nodi di trasporto per il capoluogo, ma anche a quelle persone che necessitano di un trasporto diretto verso il centro della città di Villaricca.

Eventi natalizi e luminarie assenti per Villaricca nuova, tutto per la Villaricca “buona”.

Ricordiamo che tali eventi sono resi possibili solamente grazie ai contributi economici ricevuti dalla Città Metropolitana ove siede il consigliere delegato alle strade Raffaele Cacciapuoti nonché consigliere comunaledi Villaricca.

Fondi per un ammontare di 55 mila euro più ulteriori 25 mila euro dalla Camera di Commercio per un totale di 80 mila euro, quindi viene da dire con un contributo così alto, perché non sono stati equamente ripartiti per tutte le area del territorio comunale di Villaricca?

Gli assessoriche vivono e resiedono in Villaricca nuova non hanno nulla da dire? Tutto questo, rende il villaggio di Babbo Natale e la magia del Natale di Panicocoli un villaggio riservato solamente a poche migliaia di cittadini residenti nell’area del centro, tradendo quindi l’obiettivo principale di attrarre le varie fasce della popolazione, già colpite dalla mancanza di servizi.

I diritti in alcune zone dell’antica panicocoli risultano essere una grande utopia. Il governo cittadino sta tradendo quindi le promesse proposte agli elettori da parte di quest’amministrazione targata sempre più Punzo-Guarino ed a trazione delle zone a loro più vicine.

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
You cannot copy content of this page
YouTube
RSS