L' Altra Notizia

L' informazione indipendente

Ambiente

ACERRA. Riparte una linea del termovalorizzatore. Rientra l’emergenza rifiuti?

Acerra: dopo il fermo per manutenzione dai primi di settembre del termovalorizzatore, riparte una linea e Napoli si avvia ad uscire dall’incubo emergenza.

Il periodo di chiusura, ricordiamo, è dovuto al tagliando decennale necessario per l’impianto. Adesso la situazione sembra poter, pian piano tornare alla normalità.
Dopo un inizio di settembre ben gestito, infatti, negli ultimi giorni la situazione si stava facendo davvero pesante con file lunghissime presso gli Stir di Giugliano, Tufino e Caivano che hanno rallentato ulteriormente il conferimento. In questo momento la situazione più critica è a Scampia, Ponticelli e Pianura dove si registrano un totale di sessanta tonnellate di rifiuti ancora a terra, ma si conta di iniziare il recupero già da stanotte.

La prima linea del termovalorizzatore ha aperto prima del previsto e dal 14 dovrebbe cominciare la riaccensione, per ritornare alla normalità. Circa duemila tonnellate restano in attesa di essere trattate, per poi essere smaltite dal termovalorizzatore stesso. Nel giro di una settimana le cose dovrebbero andare verso la normalizzazione, grazie al sistema che tornerà gradualmente a regime.

L’emergenza, dunque, sembra stia rientrando gradualmente, secondo le previsioni di Asìa, ma un dato resta ed è incontrovertibile: la Campania paga ancora uno scotto sul piano della raccolta rifiuti. Il ciclo resta ancora lento e complicato e le percentuali di differenziata restano troppo basse.

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
You cannot copy content of this page
YouTube
RSS