Una notizia alquanto surreale arriva dalla Romania. L’ex difensore del Barcellona Edgar Lé è arrivato a gennaio per rinforzare il pacchetto difensivo della Dinamo Bucarest e cercare di essere un valore aggiunto per raggiungere la salvezza. Ma qualcosa non è andato secondo i piani della società rumena.

Sembrerebbe, infatti, che al posto dell’ex Barca in Romania sia finito il fratello gemello, Edelino Lé.

A far uscire la notizia è stato Marca, che ha scoperto il caso dello scambio di persona tra i due fratelli gemelli. La Dinamo Bucarest ha iniziato a sorprendersi di Edgar Lé sentendolo dialogare soltanto in portoghese e con un inglese poco più che scolastico e mal parlato, nonostante avesse giocato in Spagna, Francia, Turchia e Olanda. “Sembra surreale. Mi chiesi se stesse ancora dormendo. E ho iniziato a fare telefonate, a parlare con gli amici e la notizia è vera, non ci posso credere. Ho scoperto che ha un fratello gemello che gioca anche lui a calcio” ha detto Florin Prunea, ex presidente della Dinamo.

La società rumena avrebbe chiesto la patente di guida al presunto Edgar Lé e lui ha rifiutato di mostrarla, altro indizio che potrebbe inchiodare l’ex Barcellona. Il difensore, infatti, è cresciuto in Portogallo – allo Sporting Lisbona –  prima di passare ai blaugrana con cui ha giocato nella squadra B. Da qui un lungo girovagare e in diversi paesi dell’Europa fino ad approdare in Romania. Ora, però, la società vuole vederci chiaro perché in cinque gare c’è il dubbio possa essere sceso in campo Edelino, fratello meno qualitativo e di ruolo diverso da Edgar. In ogni caso la Dinamo sarebbe parte lesa soprattutto dovesse riuscire a dimostrare questa truffa architettata dai due gemelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

You cannot copy content of this page