Madrid: Sereno e motivato, Walter Mazzarri si è trovato catapultato al Bernabeu alla vigilia di Real Madrid-Napoli ed è apparso rinfrancato dal successo di Bergamo che ha rivitalizzato l’ambiente: “Ho grandi stimoli, sono carico a mille; sarò un po’ invecchiato ma mi aggiorno e studio quotidianamente per cui sotto questo profilo sono ancora giovane. Quando De Laurentiis mi ha chiamato mi ha chiesto di ritrovare lo spirito della scorsa stagione e magari lo stesso gioco bellissimo, io non mi pongo limiti ma questo sarà un test probante contro una delle squadre più forti del mondo. Vedremo pian piano a che punto siamo e dove saremo dopo queste prossime partite e poi aggiorneremo gli obiettivi”, ha spiegato il tecnico del Napoli.

Nessun rischio verrà corso per Osimhen, che a detta di Mazzarri ha un tempo nelle gambe: “Il mio patrimonio sono i calciatori e mi confronto sempre con loro, ho trovato uno spogliatoio di professionisti e bravi ragazzi oltre che di grandi calciatori. Adesso, parlerò con Victor e con lo staff medico per capire se farlo partire dal via o se subentrerà, sta crescendo di condizione ma non possiamo forzare perché ci attendono anche altre sfide importanti”.

Mazzarri sa che adesso il Napoli è più pronto del passato a giocare certe sfide: “Rispetto al nostro esordio in Champions quando eravamo tutti esordienti, adesso non mi pongo limiti e spero di fare qualcosa di speciale”.

Mazzarri ha aperto ad un ballottaggio tra i portieri: “Uno sarà titolare in campionato, l’altro magari nelle Coppe: Gollini ha fatto benissimo con l’Atalanta ma ovviamente lo scorso anno era Meret il titolare e quindi si riparte da lì. Farò riferimento anche al preparatore che ovviamente li conosce meglio di me”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

You cannot copy content of this page