L' Altra Notizia

L' informazione indipendente

Attualità Politica

EMERGENZA CORONAVIRUS. Referendum, Elezioni Comunali e Regionali: rebus date

Roma: Pensare di accalcarsi davanti ad un seggio elettorale non è saggio di questi tempi. Ed ecco in arrivo delle proroghe che probabilmente consentiranno di posticipare a dopo l’estate la scadenza con il voto per milioni di italiani.

Tre le consultazioni che erano in programma questa primavera: Referendum, Regionali e Comunali.

Si prospetta dunque un autunno ricco di appuntamenti con le urne; possibili abbinamenti di elezioni.

REFERENDUM – Il referendum sul taglio dei parlamentari, previsto per il 29 marzo, è stato già rimandato. Entro il 23 marzo il Governo – pena inadempienza della legge – dovrà emanare una norma che consenta di prorogare la scadenza, cioè di ‘allungare’ i due mesi dalla data della comunicazione dell’ordinanza che ha ammesso la consultazione (23 gennaio scorso). La bozza di decreto che circola amplia il termine fino a 240 giorni, così che l’ultima data utile è il 22 novembre.

REGIONALI – In primavera era previsto il voto per il rinnovo di 7 Giunte regionali: il 10 maggio per la Valle d’Aosta, il 31 per Veneto, Liguria, Toscana, Marche, Campania e Puglia. Spetta alle Regioni stesse, eventualmente, intervenire per fissare una nuova data.

COMUNALI – Tra maggio e giugno sono in programma anche le Amministrative in circa mille Comuni. Anche in questo caso, si va verso uno slittamento. La ‘finestra’ per il voto amministrativo si chiuderebbe il 15 giugno. Sarà il ministero dell’Interno a fissare nuove date, se si opterà per un rinvio, come probabile, a dopo l’estate.

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
You cannot copy content of this page
YouTube
RSS