You cannot copy content of this page

L' Altra Notizia

L' informazione indipendente

Ambiente Attualità Politica Web Tv

EMERGENZA RIFIUTI. Il Consiglio Metropolitano compatto contro altri siti nell’area Nord

Facebook
Facebook
YouTube
RSS

 

Napoli: è stato presentato questa mattina nel Consiglio Metropolitano di Santa Maria La Nova un ordine del giorno, proposto dai consiglieri Cacciapuoti, Ragosta, Marrazzo, Pirozzi e D’Alterio e poi firmato all’unanimità dal Consiglio Metropolitano, in merito alla questione gestione rifiuti in vista dello stop per manutenzione del Termovalorizzatore di Acerra.

Nel documento si afferma il netto No a qualsiasi intervento sul territorio dell’area Nord di qualsiasi cava, sito di stoccaggio o discarica provvisoria.

L’ordine del giorno accende i riflettori sulla Regione Campania, colpevole di non essersi attrezzata prima ed adeguatamente in vista della chiusura del Termovalorizzatore di Acerra.

Il No ad eventuali altri siti di stoccaggio rifiuti sul territorio è ancor più evidenziato dopo che il EMERGENZA RIFIUTI. Il Consiglio Metropolitano compatto contro altri siti nell’area Nord.

I consiglieri metropolitani si oppongono a qualsiasi proposta di nuovo ed ulteriore utilizzo di siti, cave o terreni disponibili che insistono sull’area a nord di Napoli, per lo stoccaggio provvisorio, definitivo o di altro tipo, di rifiuti trattati e non e diffidano altresì la Regione Campania a dare seguito, quanto prima, ad un vero e concreto piano di bonifica sul territorio giuglianese, come previsto dalla normativa e mai applicato dall’attuale governo regionale.

Il Consiglio invita il Ministero dell’Ambiente ad inserire ad horas il territorio Litorale Domitio Flegreo – Agro Aversano ex lege 428/98 tra i siti di interesse nazionale e non più di interesse regionale.

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Facebook
Facebook
YouTube
RSS