Prenotazioni quasi esaurite per Napoli Silent Dance/Zitti Zitti la performance-evento organizzata e promossa dal Comune di Napoli per celebrare la Giornata internazionale della Danza, istituita nel 1982 dall’International Dance Council dell’UNESCO.
All’alba di domenica 28 aprile (intorno alle ore 6.00), anticipando di un giorno la ricorrenza dedicata al coreografo Jean-Georges Noverre, padre del balletto moderno, la Rotonda Diaz si popolerà di danzatori e coreografi, che inviteranno gli spettatori a immergersi in una danza silenziosa, ascoltando in cuffia la musica suonata in tempo reale dai musicisti, o semplicemente a perdersi in un’atmosfera unica assistendo allo spettacolo mentre l’alba si diffonde sul lungomare della città.
Nata da un’idea di Gabriella Stazio, che ne cura regia e coreografia, la performance celebrerà l’arte coreutica coinvolgendo, insieme ai danzatori della Compagnia Movimento Danza oltre 20 coreografi e performers della scena italiana della danza contemporanea.

Musiche e dj set di Francesco Giangrande, fonico Alessandro Messina.
Il progetto Napoli Silent Dance/Zitti Zitti mette in relazione la danza e il contesto urbano e propone un’esperienza performativa di cui la musica in cuffia diventa il catalizzatore: mentre per i partecipanti l’ascolto individuale rovescerà il concetto di live, il silenzio del lungomare all’alba offrirà allo spettatore la più inedita delle colonne sonore.
Con questa prima assoluta, Gabriella Stazio ritorna ancora una volta a proporre il senso antropologico della danza in cui interpreti, spettatori e coreografi sono sempre la stessa persona.

E la persona può essere chiunque.
“Si tratta di un evento site-specific che si ispira al fenomeno dei Silent Party, iniziato qualche anno fa e declinato nel tempo in varie modalità”, spiega la coreografa Gabriella Stazio.
“Inserire la performance-evento in contesti urbani permette una fruizione non convenzionale dell’arte e delle città, senza creare alcun disturbo ad altre persone e nel pieno rispetto di strutture ed opere. Tutto rigorosamente a impatto zero. Infatti l’evento non fa uso di luci poiché si svolgerà aspettando l’alba con la luce naturale, e la musica verrà diffusa solo in cuffia per preservare l’impatto acustico”.
I coreografi che partecipano all’iniziativa sono: Ahmed Ahmmmed Safyeldein Aowd, Floriana Aprea, Laura Calemma, Maria Carra, Marco Casagrande, Contella Federico, Valeria D’Antonio, Sonia Di Gennaro, Francesca Gifuni, Nicolò Giorgini, Eleonora Greco, Nicolas Capitello Grimaldi, Leopoldo Guadagno, Sara Lupoli, Marinaro Lidia, Marco Munno Martina Nappi, Ester Palmieri, Christian Pellino, Domenico Piscopo, Lucio Pomice, Federica Renzullo, Paolo Rosini, Francesco Russo, Andrea Russo e Gabriella Stazio Movimento Danza, accreditato dal Ministero della Cultura come “Organismo di Promozione Nazionale della Danza” nell’anno 2000, festeggia la ricorrenza istituita dall’UNESCO fin dal 2002. Con il titolo “Giornata Mondiale della Danza”, la compagnia di Gabriella Stazio ha organizzato, in oltre 20 edizioni dell’evento, più di 700 lezioni per circa 14.500 partecipanti provenienti da tutta Italia, 92 incontri pubblici, 120 performance e contest e 18 mostre, installazioni artistiche e proiezioni di videodanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

You cannot copy content of this page