L' Altra Notizia

L' informazione indipendente

Politica Web Tv

MARANO. In Consiglio la città assedia l’Amministrazione. La Maggioranza salva la De Nigris

Marano: è stato un Consiglio caldo, caldissimo sia dal punto di vista delle proteste, sia dal punto di vista della stabilità politica quello andato in scena ieri sera nell’Aula Consiliare di via Falcone. I cittadini si sono presentati in massa in Consiglio ed hanno urlato tutta la loro rabbia verso la gestione dei rifiuti. Attimi di alta tensione, con i cittadini e l’Opposizione che si sono scagliati contro Giunta e consiglieri, che a loro volta hanno cercato di spiegare le ragioni della situazione. Ore di tensione emotiva per tutti, per una città che per varie vicissitudini è costretta ad una costante emergenza su tutti i fronti. Questo, però, era soltanto l’antipasto: la portata della cena era la mozione di censura contro Marinella De Nigris. L’assessore all’Ambiente, che per svariate volte era sfuggita al giudizio dell’Opposizione, era in Aula pronta ad affrontare il dibattito. Anche qui il round per l’Amministrazione è stato duro, ma al momento della conta (a votazione segreta) nonostante una scheda bianca e 9 a favore della censura (i consiglieri di Opposizione in aula erano 8) la Maggioranza con 12 voti rigetta la censura e salva il suo assessore. Il Consiglio, poi, finisce con l’Opposizione che ritira la mozione sulla C17 ed abbandona l’Aula lasciando la sola Maggioranza ad approvare provvedimenti strettamente amministrativi. Un Consiglio che lascerà il segno e che mette il sindaco Visconti davanti alla realtà di un’indifferenza della città e ad un repentino cambio di marcia. Per ora i mal di pancia sono due (un astensione ed un voto) ma presto potrebbe emergere una vera e propria dissenteria politica dei suoi consiglieri.

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
You cannot copy content of this page
YouTube
RSS