L' Altra Notizia

L' informazione indipendente

Politica

MARANO. L’Altra Marano presenta una mozione per destinare fondi al completamento delle fogne della Collina

Marano: il gruppo consiliare de L’Altra Marano ha protocollato una mozione di indirizzo che presenterà mercoledì 27 durante il prossimo Consiglio Comunale per la destinazione dei fondi assegnati a Marano dalla Città Metropolitana nell’ambito del Piano Strategico Metropolitano al completamento delle fogne della Collina.

Nella mozione si legge “– Richiamata la relazione della Commissione Grandi Rischi secondo la quale la gravità del rischio idrogeologico della collina dei Camaldoli per la mancata irregimentazione delle acque sia meteoriche che di uso civile sarebbe seconda solo a quello di Sarno,
– Preso atto che la zona, interessata a un inurbamento massiccio con una popolazione residente di circa 5.000 abitanti, è da sempre priva di fogne dinamiche con tutte le conseguenze negative che la cosa induce sulla qualità della vita degli abitanti,
– Considerato che con uno stanziamento di circa 15 milioni di euro del Commissariato per i Rifiuti era stata progettata dalla Sogesid spa e messa in esecuzione la realizzazione di un anello fognario e che i lavori furono interrotti quando mancava poco meno di un terzo al loro completamento perché circa 5 milioni di euro della dotazione del progetto furono sotratti per essere assegnati alla costruzione della discarica di Chiaiano e che questi fondi non sono stati più reintegrati nonostante siano arrivati a Marano circa 5 milioni di euro per compensanzioni ambientali
– Preso atto che allo stato nella zona ci sono circa 10 milioni di euro di fogne interrate inutilizzate e inutilizzabili,
– Ritenuto – continuano i consiglieri de L’Altra Marano –  che il completamento delle fogne della collina costituisca una priorità ineludibile e assolutamente non più differibile vuoi per valorizzare la spesa già fatta, vuoi per il rischio idrogeologico incombente, vuoi per consentire agli abitanti della zona una qualità della vita degna di ogni paese civile,
– Visto che con deliberazione del Sindaco della Città Metropolitana di Napoli del 19.10.2018 sono state approvate le linee di indirizzo per il Piano Strategico Metropolitano della Città Metropolitana di Napoli destinando allo stesso l’intero avanzo di amministrazione (pari a 443 milioni di euro) da assegnare in rapporto al numero di abitanti ai Comuni afferenti alla Città Metropolitana e che in forza di tale riparto vengono assegnati al Comune di Marano fondi per un importo di circa di circa 6.300.000 euro,
– Considerato che fra le linee di indirizzo – prosegue la mozione – preso atto del fatto che “ci troviamo di fronte ad un’area caratterizzata da particolari rischi naturali e ambientali (pag. 4)” si parla esplicitamente di “incremento della qualità della vita tramite la salvaguardia dell’ambiente…tale da garantire ai cittadini un ambiente sostenibile migliore dove vivere (pag. 6)” e di “contrasto al dissesto idrogeologico…atteso che un territorio fragile quanto quello dell’Area Metropolitana, ha bisogno di una cura e di una attenzione straordinarie (pag.7)”,
– Riscontrato che il completamento dell’anello fognario della collina intercetta in pieno le linee di indirizzo appena riportate in quanto concorre in maniera sostanziale alla “salvaguardia dell’ambiente” che per i cittadini della zona diventa “un ambiente sostenibile migliore dove vivere” e con la canalizzazione delle acque costituisce un efficace “contrasto al dissesto idrogeologico”.

Considerati tutti questi aspetti, i consiglieri Mauro Bertini e Stefania Fanelli chiedono all’assise “di impegnare il Sindaco e l’Amministrazione a destinare i fondi assegnati a Marano dalla Città Metropolitana nell’ambito del Piano Strategico Metropolitano alla rivisitazione del progetto, alla ripresa e all’ultimazione dei lavori per la realizzazione dell’anello fognario della Collina“.

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
You cannot copy content of this page
YouTube
RSS