L' Altra Notizia

L' informazione indipendente

Attualità Politica

MARANO. Momento di tensione al seggio elettorale del Forum dei Giovani. Pasquale Coppola inveisce su alcuni candidati

Marano Avevamo già denunciato come queste elezioni al Forum dei Giovani stessero assumendo dei toni poco consoni per un paese che vuole rialzarsi e ricostituire un legame di fiducia tra i giovani e la politica.

Avevamo fatto notare nei giorni scorsi come i candidati e le candidate al Forum fossero tutti figli e figlie (o comunque parenti o giovani vicini a) di volti della politica locale ben conosciuti, alcuni dei quali seggono attualmente all’interno del Consiglio Comunale di Marano (che di certo non sta brillando per impegno e interesse per il bene comune!), cosa che già ci faceva storcere il naso ma che comunque era assolutamente legittimo.

La presenza di questi stessi personaggi fuori il seggio questa mattina purtroppo arrivava come una triste conferma.

Vedere l’elezione per un organo ufficiale ideato come uno strumento di democrazia ed avvicinamento dei giovani alla politica divenire l’ennesimo campo di battaglia per politici già fatti rafforzava in noi quest’idea.

Ma quel che è successo intorno alle 14:00 nei pressi del seggio assume i connotati di qualcosa che non possiamo in alcun modo nè comprendere nè tanto meno non denunciare.

Pasquale Coppola, il consigliere ed ex capogruppo consiliare del PD, sbraitando e pronunciando frasi come “se siete qui a fare queste elezioni dovete ringraziare noi” “queste schifezze lasciatele fare a noi grandi” pretendeva che venissero concluse le operazioni di voto quando fuori c’erano ancora decine e decine di ragazzi in fila in attesa di poter esercitare il proprio diritto al voto, quando già in precedenza avendo constatato un’affluenza più elevata del previsto gli incaricati comunali avevano deciso – giustamente – di prolungare le operazioni di voto fino alle 14:30.

Non contento il consigliere ha anche tentato di spingere in maniera veemente e violenta fuori dal seggio alcune ragazze ree semplicemente di essersi li a far valere il diritto al voto di tutte e tutti.

L’episodio sarebbe già di per sé sconcertante e gravissimo se non fosse che tra i 20 candidati vi sia anche il figlio del consigliere in questione a cui probabilmente non andava giù che tra i ragazzi in attesa di votare non vi fosse nessun volto familiare…

Vogliamo quindi denunciare in modo netto e fermo l’episodio e ci aspettiamo provvedimenti da parte degli stessi colleghi di partito del consigliere che non solo dovrebbero pubblicamente prendere le distanze dall’accaduto ma pretendere che Coppola rinunci a qualsiasi incarico pubblico (e speriamo vivamente che anche tutta l’opposizione non sorvoli sull’episodio!) e al contempo vogliamo manifestare tutta la nostra piena e incondizionata solidarietà ai ragazzi e ragazze “aggredite” dal consigliere del PD e a tutti quei ragazzi che in fila per esercitare un proprio diritto si sono trovati, loro malgrado, coinvolti in un cosi deplorevole episodio!

Nota stampa Potere al Popolo Marano-Mugnano- Calvizzano

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
You cannot copy content of this page
YouTube
RSS