L' Altra Notizia

L' informazione indipendente

Attualità Politica

MARANO. Mozione di censura contro Nobler, l’Opposizione: “È dannoso e pericoloso”

Marano: ancora strascichi, dopo l’ultimo Consiglio Comunale: dopo il botta e risposta tra la lista Visconti e Ciro Marzi (poi dichiaratosi indipendente) ecco che arriva la sfiducia da parte dell’Opposizione per l’assessore al Bilancio Davide Nobler.

Il sindaco – è scritto sulla

Nota protocollata questa mattina – lo ha fatto venire venire da Giugliano in ragione di una presunta sua particolare esperienza e preparazione nel settore. Preso atto

che a distanza di 10 mesi la situazione finanziaria dell’Ente si è ulteriormente aggravata e si è maggiormente ingarbugliata in conseguenza della totale assenza di un qualunque spunto progettuale,  di un minimo di visione prospettica e a causa di una gestione totalmente  raffazzonata e limitata alla improvvisazione per la sopravvivenza quotidiana. Sprattutto nella gestione del bilancio, che nella delicatissima situazione in cui è venuto a trovarsi l’Ente a causa del dissesto finanziario conclamato avrebbe reclamato una grandissima competenza, un impegno straordinario e una capacità gestionale di un livello superiore, che il Comune di Marano ha fallito clamorosamente su tutti i fronti per colpe e responsabilità tutte direttamente e indirettamente attribuibili all’assessore che nella circostanza ha mostrato tutti i suoi limiti o, quando gli adempimenti obbligatori legati a termini temporali perentori, sono arrivati tutti all’ultimo momento dell’ultimo giorno utile quando non sono arrivati del tutto fuori termine come è successo per i documenti a corredo del bilancio stabilmente riequilibrato che il Consiglio ha votato a scatola chiusa non avendo avuto il tempo materiale di poterli esaminare come non è stato concesso ai consiglieri il tempo  per poter presentare emendamenti

o quando la sua totale incapacità e la sua impreparazione sono emerse in maniera plateale nelle 33 pagine fitte di osservazioni con le quali il Ministero ha sonoramente bocciato e rispedito al mittente l’ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato votato da una Maggioranza anodina l’otto maggio 2019 e nei pareri dei Revisori dei Conti che, mascherandoli pietosamente da pareri favorevoli, rilevano errori marchiani e trucchi infantili

o quando a conferma di una autentica difficoltà a capire la serietà della situazione redige e sottopone al Consiglio  una nuova ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato che avrebbe dovuto correggere la miriade di errori commessi nella prima edizione ma che in realtà ne conferma molti e ne commette altri ancora più gravi non disdegnando di mostrare una insipienza incredibile quando, pur essendo stato bacchettato dal Ministero che rileva il fatto che nella prima stesura del bilancio il Comune di Marano aveva addirittura sbagliato a indicare il numero della delibera di approvazione( non 38 ma 35) e invita a non ripetere l’errore, riprende con la nuova stesura tornando pervicacemente  a indicare come n° 38 la delibera n° 35.

O quando si rileva essere non solo incapace ma addirittura dannoso e pericoloso per la vita della città producendo con i suoi errori una gravissima situazione di ingestibilità dell’ente che non potrà disporre delle già striminzite risorse che si trova nel bilancio finchè non verrà definitivamente approvato il bilancio stabilmente riequilibrato, cosa che necessariamente non avverrà prima della fine dell’anno visto che anche la nuova stesura, approvata in piena consapevolezza dagli incoscienti Consiglieri di maggioranza, verrà irrimediabilmente bocciata per cui fra non meno di 60 giorni se ne dovrà produrre una terza e via discorrendo.

Dannoso e pericoloso si rivela anche quando non si rende conto ( e la cosa gli viene fatta rilevare dal Ministero e dai revisori dei conti) che il Comune chiede ai cittadini di pagare una somma di 300.000 euro superiore a quella necessaria per sostenere i costi della TARI e invece del 100% previsto dalla legge realizza una copertura, a carico dei contribuenti, del 102,12%

Dannoso e pericoloso ancor più si rivela quando propone al Consiglio deliberazioni delle quali non si rende conto che portano come spontanea conseguenza conclusioni perniciose per la città quali la chiusura della Compagnia dei Carabinieri e quella dell’unico ospedale veterinario per cani e gatti randagi presente nel sud d’Italia.

o Quando mostra una impensabile superficialità e incoscienza non partecipando alla riunione della Giunta nella quale si delibera il nuovo bilancio da lui stesso predisposto, quando porta in Consiglio Comunale una delibera di variazione di bilancio senza rilevare un errore madornale per il quale per un debito di 22.000 euro si delibera una somma di 197.000 euro o quando per illustrare al Consiglio la delibera di revisione del bilancio impiega non più di 4 minuti del suo prezioso tempo

 

Preso atto di quanto fin qui esposto

Il Consiglio Comunale

Ritiene il Dott. Davide Nobler assolutamente inadeguato al ruolo a lui conferito, ne deplora i comportamenti, lo invita a considerare l’opportunità di rassegnare responsabilmente le dimissioni e invita il Sindaco a riconsiderare in tempi rapidi la delega da lui assegnatagli”, recita il documento firmato dall’Opposizione. Ora c’è da capire, visti i mal di pancia di qualche consigliere di Maggioranza, se la censura sarà bocciata in maniera compatta o ci sarà qualche “franco tiratore” pronto ad alzare la mano contro Nobler?

 

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
You cannot copy content of this page
YouTube
RSS