L' Altra Notizia

L' informazione indipendente

Ambiente Attualità Politica

MARANO. Poche persone alla manifestazione contro i roghi, ma non mancano le polemiche

Marano: sui social se ne parlava da diversi giorni, gli organizzatori hanno utilizzato tutti i mezzi a loro disposizione per diffondere l’evento. Tutto ciò, però, non è bastato affinché la manifestazione ottenesse il seguito sperato. Pochissimi i partecipanti, molti dei quali addetti ai lavori.

Sicuramente non ha aiutato il fatto che, benché fosse stato promosso come apartitico, il corteo organizzato da Massimo Marsico (un ex militante della Lega cittadina,ancora oggi simpatizzante del partito salviniano) e dall’avvocato Beniamino Esposito (candidato in più di un’ occasione alle elezioni comunali), ha visto la presenza di noti personaggi politici locali facilmente identificabili in simboli di partiti. Presenza che ha scaturito non poche polemiche, determinando anche l’allontanamento volontario di alcuni manifestanti di Potere al Popolo.

Nonostante il tema trattato sia importantissimo e sentito dalla popolazione, i cittadini, quindi, hanno deciso di impiegare il proprio tempo in altre attività. Non è la prima volta, e probabilmente non sarà neanche l’ultima, che una manifestazione riporti numeri esigui in città. E’ sempre più chiaro che le persone, ormai, ritengono che basti indignarsi e fare la voce grossa sui social network per sentirsi a posto con la propria coscienza. Purtroppo, però, non è così che si fanno valere i propri diritti.

Siamo pertanto sicuri che le intenzioni ed il fine degli organizzatori sia lodevole e senza secondi scopi, ma è altrettanto evidente che le modalità utilizzate per organizzare l’evento non hanno toccato le corde giuste per mobilitare un’adeguata quantità di cittadini.
Fra l’altro, come scritto chiaramente nel manifesto affisso in città e diffuso sul web, uno degli obbiettivi era quello di porre alcune domande al sindaco. Organizzare l’iniziativa di sabato, giorno in cui il Comune è chiuso, ha sicuramente impedito che Visconti potesse accogliere i manifestanti.

Data l’importanza del tema, quindi, ci auguriamo che tutti, cittadini e amministratori di questa città, si mobilitino e collaborino affinché Marano possa vivere in uno stato dignitoso e che quello dei rifiuti non torni ad essere un problema emergenziale.

Ognuno deve fare la propria parte. La nostra testata è da sempre aperta a chiunque voglia esprimere la propria opinione e voglia lavorare per il bene del territorio. E, benché ognuno ha una propria idea politica, siamo pronti ad ascoltare tutti per aiutare la città a risolvere qualsiasi tipo di problema.

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
You cannot copy content of this page
YouTube
RSS