Marano: Ieri mattina siamo statə al Comune di Marano assieme ad alcuni rappresentanti della comunità palestinese per protocollare la richiesta di inserimento all’ordine del giorno del prossimo Consiglio Comunale della nostra delibera per prendere posizione su quanto sta accadendo in Palestina.

Nella delibera chiediamo al primo cittadino di Marano e ai membri del consiglio comunale di sottoscrivere la richiesta di “cessate il fuoco” a Gaza, come già fatto a Napoli ed in altri comuni italiani. 

A quasi due mesi dall’inizio dell’invasione militare israeliana sono oltre 15.000 le vittime palestinesi di cui oltre 6.000 bambini e 3.000 donne. Non solo Gaza è stata completamente distrutta e resa invivibile, ma le violenze portate avanti dalle IDF (le forze di difesa israeliane) e dai coloni in Cisgiordania sono aumentate in maniera esponenziale dal 7 Ottobre, con almeno 178 Palestinesi uccisi nei Territori Occupati da Israele a ovest di Gerusalemme.

Nonostante la breve tregua esauritasi oggi, il rilascio di  prigionieri israeliani e la liberazione di 180 prigionieri palestinesi detenuti da Israele, la pace è ancora lontana. 

Crediamo fermamente nel diritto alla resistenza e nell’autodeterminazione del popolo palestinese, da decenni oppresso da un’occupazione coloniale che ha creato un sistema di apartheid attraverso il quale ogni anno incarcera migliaia di Palestinesi innocenti, per la maggior parte minori. Questa situazione è stata più volte sanzionata dalle Nazioni Unite, ma mai ufficialmente condannata nel nostro paese. Ed è per questo che riteniamo fondamentale partire dalle istituzioni a noi più prossime per chiedere una presa di posizione chiara contro ciò che Israele porta avanti da più di 75 anni in Palestina, per fermare il massacro e rendere giustizia a un popolo che resiste.

Nota stampa Potere al Popolo – Marano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

You cannot copy content of this page