L' Altra Notizia

L' informazione indipendente

Attualità Politica

MARANO. Si torna in aula, oggi il Consiglio più delicato dell’era Visconti

Marano: chissà se Rodolfo Visconti non stia rimpiangendo il risultato del ballottaggio del 4 novembre dello scorso anno. Ci si aspettava un inizio di mandato fra alti e bassi, ma, in quasi 11 mesi, sono stati, oggettivamente, molti di più i bassi che gli alti. E’ evidente che la buona volontà e l’onestà non bastano in una realtà complicata come Marano se non accompagnati da esperienza e risolutezza. Con il passare dei mesi sono aumentate in maniera esponenziale le grane per il primo cittadino, inizialmente alle prese con le difficoltà proposte dal territorio, ma poi “vittima” degli attacchi prima di un’agguerrita Opposizione e poi di qualche franco tiratore della Maggioranza. Tutto ciò corredato dalla scelta alquanto discutibile di alcuni assessori che non hanno portato quel valore aggiunto sperato e che, anzi, gli hanno creato molti problemi nella conduzione amministrativa e incrinato i rapporti con alcuni fidi scudieri.

A questo quadro si aggiunge una gestione che è diventata oggetto di severe critiche da parte di un gran numero di cittadini, sempre più infuriati per la totale assenza di alcuni servizi primari ed un’apparente apatia con la quale Visconti ne prende atto. Cittadini inferociti che sui social promettono di non perdonargli più nulla, chiedendo a gran voce le immediate dimissioni e che oggi, sembrerebbe, si presenteranno in aula per mettergli ancora più pressione.

Sono questi gli ingredienti che daranno vita al Consiglio comunale di questa sera, in cui l’Opposizione ha protocollato ben due mozioni di censura nei confronti di due assessori viscontiani (Nobler e De Nigris), creando non poco scompiglio anche fra i consiglieri di Maggioranza, sempre più delusi dalle scelte del sindaco. Alcuni non si accontentano più della promessa di rimpasto, ma probabilmente se la faranno bastare per non abbandonare il primo cittadino in questo delicato momento.

Certo, bisognerà capire fino a quando questo gioco di poltrone potrà andare avanti e quanto possa giovare ai giovani consiglieri che fino ad oggi hanno messo la faccia nel difendere il discutibile lavoro degli assessori in questione, ricevendo molte più critiche che applausi. Marano necessità di una sterzata immediata, non si può più aspettare. Speriamo che tutti lo capiscano e si comportino di conseguenza.

A stasera, dunque, per assistere all’ennesimo spettacolo della politica nostrana.

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
You cannot copy content of this page
YouTube
RSS