MELITO, A Melito di Napoli, le opere richiedono 2 milioni di euro.

La parrocchia di Santa Maria delle Grazie di Melito di Napoli ha bisogno di urgenti interventi di resatauro e il parroco, don Carmine Autorino, ha lanciato un appello al ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano. In una lunga lettera il sacerdote, giunto nel comune alle porte di Napoli il primo ottobre scorso, elenca quanto c’è da fare per rendere fruibile tutti gli spazi della chiesa. Opere che costerebbero circa due milioni di euro: una cifra ingente di cui la comunità parrocchiale non dispone. “Apro il cuore a Lei uomo di cultura e di grande umanità.

È ammirevole il fatto che riesce ad avere attenzione per tutto, lo ha dimostrato seguendo la vera cultura e le visite ed i lavori ai nostri siti di ogni dove. Per questo Le scrivo unitamente ai miei collaboratori sacerdoti ed al consiglio pastorale e affari economici parrocchiale”, scrive il sacerdote nella lettera inviata a Sangiuliano. “Bisogna dire che in realtà da almeno tre decenni in nessun modo sono stati effettuati interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria dell’intero edificio di culto, nonché interventi di restauro dell’imponente e monumentale chiesa madre della città, opera architettonica del noto architetto Giuseppe Astarita, allievo del Vanvitelli, risalente al XVIII secolo”, aggiunge il sacerdote ricordando che si sta per celebrare il 250° anniversario dell’apertura al culto, avvenuta nella notte di Natale del 1775.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

You cannot copy content of this page