L' Altra Notizia

L' informazione indipendente

Attualità Politica

MUGNANO. Elezioni 2020: Sarnataro si, Sarnataro no? Ecco il dilemma del centrosinistra

Mugnano: le elezioni comunali si avvicinano, mancano poco più di 4 mesi all’elezione del nuovo sindaco e mentre in città è partita la campagna elettorale, con centrodestra e movimenti civici che hanno manifestato la loro volontà di correre per governare la città, nella compagine che amministra attualmente Mugnano tutto tace.

La Maggioranza a guida Pd naviga ancora in mare aperto.

L’attuale sindaco Sarnataro non è certo di un’eventuale ricandidatura con l’attuale coalizione che ha la maggioranza in Consiglio. Già questo, ovvero un sindaco attualmente in carica che potrebbe non essere ricandidato, dovrebbe essere un indizio. Molti consiglieri (Pd in primis) non sono certi che ricandidando Sarnataro possa ripetersi la vittoria, ed allora hanno rallentato e iniziato a guardarsi attorno. In più, all’interno del Pd sono in tanti ad ambire alla candidatura a sindaco: il presidente del Consiglio Schiattarella e l’ex segretario Cipoletta su tutti.

Una discussione interna che sta rallentando il centrosinistra e si sa che, soprattutto in politica, il partire prima è fondamentale. Lo hanno capito sia il centrodestra che il “civismo”, che domenica scorsa ha iniziato la discussione fra la gente per un programma condiviso da presentare in campagna elettorale.

Da una parte, dunque, c’è chi come Officina Mugnano e Voce ‘e Popolo pensa alle idee, dall’altra la Maggioranza di Governo che pensa ai nomi e alle alleanze. Due modi diametralmente opposti di fare politica.

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
You cannot copy content of this page
YouTube
RSS