E’ stato messo in funzione a Scampia, in viale della Resistenza, il primo idrante dotato di tecnologia smart.

Napoli diventa così città all’avanguardia nella definizione di una rete antincendio grazie alla collaborazione tra l’Abc, azienda speciale del Comune di Napoli per il ciclo integrato dell’acqua, il Comando provinciale dei vigili del fuoco e il Servizio di Protezione civile dell’amministrazione comunale.

    L’innovativa tecnologia consente, attraverso un’applicazione a disposizione dei vigili del fuoco, di conoscere l’esatta posizione in cui si trova l’idrante e la sua funzionalità.

Gli idranti sono dotati di sensori per rilevare e segnalare in tempo reale, attraverso e-mail o sms, malfunzionamenti, allacci abusivi e usi impropri. Tutte queste informazioni, così come la posizione Gps e gli interventi di manutenzione effettuati, saranno facilmente accessibili dalle postazioni Abc e dalla sala operativa del Comando dei vigili del fuoco attraverso un software dedicato.

    L’obiettivo di Abc è arrivare a installare in città entro la fine dell’anno, 150 idranti smart grazie a un investimento pari a 450mila euro.
L’installazione di oggi è il risultato di un lavoro iniziato un anno fa con la costituzione di un tavolo tecnico, a cui hanno partecipato tutti i soggetti coinvolti, volto a definire una nuova logica gestionale della rete antincendio pubblica a servizio della città di Napoli. Nel corso degli incontri era emersa la necessità che la città avesse un sistema antincendio che consentisse di geolocalizzare e monitorare in continuo gli idranti, strumenti strategici per l’approvvigionamento delle autobotti dei vigili del fuoco, in modo da indirizzare prontamente le squadre all’idrante più prossimo e funzionante in caso di emergenze.

“L’installazione del primo idrante smart e la successiva costruzione di una rete cittadina – hanno sottolineato i vertici di Abc – proseguono il lavoro per realizzare una vera e propria svolta digitale dell’azienda con soluzioni innovative e nella direzione di una smart city anche promuovendo sinergie con enti e istituzioni che operano a servizio della città di Napoli”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

You cannot copy content of this page