Sono da poco terminati i controlli dei carabinieri della compagnia Napoli Centro che, insieme ai militari del reggimento Campania, hanno setacciato le strade e i locali dei quartieri Spagnoli e di Chiaia. Una notte di controlli che in altri posti dello stivale possono essere i risultati di un paio di mesi.

Protagonisti della movida i minorenni, i coltelli, la droga ma anche le corse sugli scooter senza dimenticare i parcheggiatori abusivi.
A finire in manette un 17enne di Acerra che, fermato in piazza Miraglia, è stato trovato in possesso di 24 dosi di marijuana già pronte per la vendita al dettaglio. Il ragazzo è in attesa di giudizio e dovrà rispondere di detenzione di sostanza stupefacente a fini di spaccio.
Movida, coltelli e la malsana moda di tenerli in tasca mascherando il reato – perché di questo stiamo parlando – con la necessità di difendersi. E’ questa l’ormai nota scusa di un 16enne napoletano incensurato che, fermato dai carabinieri, è stato trovato in possesso di un coltello a scatto lungo 22 centimetri. E’ stato denunciato.
Sono 4 i centauri sopresi nei vicoli dei quartieri spagnoli e denunciati perché a bordo di uno scooter senza aver mai conseguito la patente con recidiva nel biennio. Mentre sono 5 i parcheggiatori abusivi che a via riviera a Chiaia, a via generale Orsini, a via Nisco e a via Imbriani sono stati  denunciati. I parcheggiatori erano tutti già sottoposti a dacur (il divieto di accesso nelle aree urbane).
Durante la notte non sono mancati episodi di tensione. E’ il caso di un 32enne turista inglese che, ubriaco, molestava i dipendenti di un bar del centro storico. Non è stato semplice per i carabinieri gestire l’uomo che è stato denunciato.
Trovata a vico Santo Spirito, invece, una pistola replica senza il tappo rosso. L’arma era nascosta in un contatore condominiale dell’acqua ed è stata sequestrata.
Controlli nella movida che hanno permesso di segnalare alla Prefettura 9 assuntori di droga e di elevare 43 sanzioni al codice della strada con 12 veicoli sequestrati. 10 i centauri che si son visti sequestrare lo scooter perché percorrevano l’area pedonale di piazza Dante. Sanzionati anche 2 tassisti che nel molo beverello procacciavano clienti al di fuori dei previsti stalli.
Non poteva mancare l’evasione con una 45enne napoletana che è stata arrestata perché trovata fuori casa incurante della misura detentiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

You cannot copy content of this page