Pasqua 2024 a Napoli fa segnare l’80% di occupazione camere. Leggermente meno rispetto alle previsioni e al 2023. Lontano l’89% del 2019, anno dei record per il turismo partenopeo. Sono questi i dati diffusi da Federalberghi Napoli.

Ci saranno, quindi, circa 30mila pernottamenti nel week end pasquale. Probabile che il calendario, con una Pasqua così ‘bassa’ (fine marzo), non abbia favorito l’affluenza turistica: “Ora bisogna lavorare in sinergia con le Istituzioni, confrontandoci sulle strategie da adottare per migliorare l’accoglienza dei nostri ospiti – afferma il presidente di Federalberghi Napoli, Salvatore Naldi – , un lavoro che riguarda soprattutto i servizi nelle porte di accesso alla città”.

Al Porto i lavori saranno completati entro maggio, pronti per la stagione estiva, finalmente i servizi di biglietteria e imbarco dei passeggeri potranno essere soddisfacenti. L’assessorato alle infrastrutture guidato da Edoardo Cosenza ha anche annunciato un importante passo in avanti nel completamento dei lavori della metropolitana.
La necessità di migliorare l’accoglienza anche nella zona della Stazione Centrale ha portato ad incontri anche con gli assessori De Iesu e Santagada: “Ci siamo confrontanti, in maniera produttiva, chiedendo la realizzazione di presidi fissi di forze dell’ordine e l’aumento dello spazzamento e della raccolta dei rifiuti – prosegue Naldi – ; dopo i lavori, piazza Garibaldi deve  essere gestita e valorizzata”.

I turisti saranno prevalentemente italiani e americani

I turisti saranno prevalentemente italiani (circa il 60%). Tra gli stranieri primeggiano gli americani.

“Ci dedichiamo molto alla formazione dei ragazzi che lavorano già nelle nostre strutture o si affacciano al mondo del lavoro nel comparto turistico che in questo periodo offre importanti opportunità. Abbiamo apprezzato il lavoro dell’assessore Baretta di contrasto all’evasione fiscale, ma si tratta solo di un punto di partenza. È fondamentale proseguire in questa direzione e garantire qualità nelle strutture di accoglienza  e nei servizi a chi sceglie Napoli per le proprie vacanze”, conclude Salvatore Naldi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

You cannot copy content of this page