L' Altra Notizia

L' informazione indipendente

Ambiente Attualità Cronaca

TERRA DEI FUOCHI. Sequestrato a Mugnano un tomaificio e due officine

Mugnano: un’operazione interforze, dove hanno partecipato 26 equipaggi per un totale di 56 unità, ha consentito ingenti sequestri in contrasto ala lotta alla Terra dei Fuochi.

A Mugnano: sono stati sequestrati un tomaificio e due officine per la gestione e lo smaltimento illecito di rifiuti e per l’esercizio abusivo della professione.

Castelvolturno: Sei imprese sono state sequestrate nel corso di una operazione interforze per il contrasto dei roghi nella “Terra dei Fuochi”. Le forze dell’ordine hanno sequestrato un capannone industriale utilizzato per lo stoccaggio e la lavorazione illecita di rifiuti pericolosi ed un’ area adiacente utilizzata come deposito abusivo di rottami di motori di auto, cavi di rame, radiatori, componenti di elettrodomestici, pneumatici e scarti di plastica.

Il tutto era stoccato accanto a 16 bombole di acetilene. Negli impianti venivano normalmente bruciati rifiuti pericolosi.

Sequestrati anche un’autogru-ragno utilizzata per la movimentazione dei rifiuti ed attrezzature impiegate per la lavorazione degli scarti.

Il titolare dell’ impresa, con due dipendenti in nero, è stato denunciato. Sempre a Castelvolturno è stata sequestrata un’area utilizzata per demolizioni abusive di auto. Vi erano depositati 30 veicoli ed un’ingente quantità di rottami, batterie, parti di ricambio e pneumatici venduti illegalmente.

Nel Comune di Mondragone è stata sequestrata un’officina meccanica abusiva e priva dei registri necessari alla tracciabilità dei rifiuti speciali.

Un gommista ed un fabbro sono stati multati per la mancata compilazione della documentazione sul regolare smaltimento di pneumatici e dei materiali di risulta.

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
You cannot copy content of this page
YouTube
RSS