L' Altra Notizia

L' informazione indipendente

Attualità Politica

TRASPORTI. Sabato 25 flash mob alla stazione della metro di Chiaiano, Sinistra Italiana: “E intanto l’amministrazione tace”

Marano: le attiviste e gli attivisti di Sinistra Italiana Marano insieme al gruppo della Città dei Diritti lanciano un appello a cittadini, associazioni, organizzazioni sociali dandosi appuntamento presso lo stazionamento degli autobus presso la metropolitana di Chiaiano affinché dal basso si costringano gli amministratori locali a prendere misure adeguate per le emergenze “viabilità e trasporti” di queste settimane.
I cittadini hanno ben compreso la complessità della situazione a partire dal sequestro dei binari della metropolitana ma a pagarne le spese delle condizioni nefaste del trasporto pubblico locale non possono essere sempre i cittadini delle periferie. Periferie messe già in ginocchio ma ora l’esasperazione si è trasformata in disperazione.
Gli abitanti di questo territorio sono costretti ad alzarsi alle prime ore dell’alba , quasi di notte per non restare ore ed ore imbottigliati nel traffico di Via Toscanella e dell’intera zona ospedaliera e raggiungere i propri luoghi di lavoro.
C’è da aggiungere che per quanti raggiungono la metro dei Colli Aminei con la propria auto si aggiunge oltre al danno anche la beffa.
Sono costretti a pagare quasi 10 euro al giorno di parcheggio giacché mentre al parcheggio di Chiaiano si paga €1,50 per l’intera giornata ai Colli Aminei € 2,00 per le prime 4 ore e poi 0,50 centesimi ogni ora. Uno schiaffo alle tasche dei lavoratori non avendo previsto una tariffa unica come alla stazione di Chiaiano
La navetta integrativa 665 istituita da ANM è del tutto insufficiente per l’intera utenza di tutti i Comuni a Nord di Napoli ed inoltre non riesce assolutamente a garantire la frequenza ogni 15 minuti poiché rimane imbottigliata nel traffico totalmente paralizzato.
Le linee 165 e 162 già prima erano quasi un miraggio per i cittadini, ora anche quando compaiono risultano inaccessibili perché non riescono a contenere i passeggeri che viaggiono in condizioni non degne di un paese civile.
Il Sindaco di Marano e l’assessore ai trasporti più volte interrogati in consiglio comunale dalla consigliera comunale, nostra coordinatrice Stefania Fanelli, sulle condizioni del trasporto pubblico locale nelle periferie hanno risposto ( bocciando le mozioni d’indirizzo che portava proposte concrete ) che avevano richiesto ad Eav Bus l’impiego di tre linee per sopperire alla mancanza di trasporto nelle zone più isolate.
A tutt’ oggi chiacchiere al vento .
Gli amministratori tacciono sia in merito alle proposte per il trasporto privato locale, sia con il trasporto pubblico locale.
Questa parte di periferia è al collasso.
Occorre una mobilitazione corale per chiedere interventi urgenti per arginare il disagio a studenti e lavoratori, per migliorare le condizioni di vita delle persone.
Da qui dovrebbe immediatamente ripartire una grande vertenza che si chiami TRASPORTO PUBBLICO LOCALE AREA NORD mettendo i comuni in rete con un servizio su rotaie come micrometro.
A quell’appuntamento invitiamo tutti gli amministratori locali compreso il Sindaco di Napoli .
I cittadini vogliono conoscere i tempi del ripristino della metropolitana di Chiaiano e le soluzioni da mettere in campo a partire dal potenziamento di autobus e un impiego straordinario della polizia municipale.

Comunicato stampa Sinistra Italiana Marano e Città dei diritti

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
You cannot copy content of this page
YouTube
RSS