Afragola: “Ho un dolore dentro, me l’ha cacciato via come un cane che stava abbaiando”, questa la denuncia di Patrizia, mamma di un bambino autistico che sarebbe stato allontanato durante un incontro sul bullismo perché emetteva dei suoni gutturali che infastidivano una relatrice.

L’episodio si è verificato il 7 febbraio, ma solo oggi è stato reso pubblico. Sotto accusa il comportamento della preside dell’istituto scolastico della provincia di Napoli durante l’evento organizzato in occasione della giornata contro il bullismo.

“Probabilmente stava infastidendo i presenti, emettendo dei suoni gutturali tipici della sindrome che lo affligge”, prosegue la donna. Nel video si vede l’insegnante di sostegno accompagnare fuori dalla palestra il ragazzo su ordine della dirigente: “prof per piacere prendete quel ragazzo e portatelo in classe”. Patrizia, madre tra l’altro anche di un altro bimbo autistico, si è rivolta all’associazione “La battaglia di Andrea” che ormai da anni si batte per i diritti dei diversamente abili. “Quando ci ha mostrato il video siamo rimasti scioccati – dichiara Asia Maraucci, presidente dell’associazione La Battaglia di Andrea – ma la cosa che ci ha sconvolti di più è il silenzio assordante che si è creato intorno ed il fatto che nessuno abbia detto nulla, che nessuno abbia contestato – prosegue – la signora ha chiesto supporto al nostro avvocato Sergio Pisani e noi subito l’abbiamo messa in contatto con lui che immediatamente ha preso a cuore la situazione ed ha deciso di seguirla – conclude – ci auguriamo che si chiarisca la situazione, ma ad oggi quelle parole ci rimbombano in testa e sono pesanti come macigni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

You cannot copy content of this page