Una sezione fumetto nella biblioteca di ‘Casa Mehari’, un bene del patrimonio del Comune di Quarto confiscato alla camorra che prende il nome dal modello di auto sulla quale, nel 1985, venne assassinato Giancarlo Siani.

E’ l’iniziativa di Comic(on)Off, insieme con La Bottega dei Semplici Pensieri, un’organizzazione di volontariato che da anni ha come obiettivo la formazione professionale e l’inserimento lavorativo di ragazzi down o con disabilità intellettiva lieve.

L’inaugurazione della sezione fumetto domani, a mezzogiorno, nella biblioteca di via Nicotera.
La collaborazione di Comic(on)Off nasce dalla volontà di dedicare parte di questo spazio alla fumettistica, coinvolgendo i ragazzi e i giovani di Quarto, le scuole e i ragazzi dell’associazione attraverso letture, laboratori e attività ludiche. Attraverso questa, come tante altre iniziative, “Comic(on)Off lavora – viene sottolineato – perché passi il messaggio per cui quei luoghi in cui si tenevano riunioni di camorra e si parlava di morte e di azioni criminali, oggi si aprono alla legalità e alla cultura e alla integrazione sociale”. Casa Mehari è la sede sociale e operativa della Bottega dei Semplici Pensieri, nata a Quarto nel 2012 dall’iniziativa di alcuni genitori “per dare voce ad un’esigenza sempre più sentita che guarda alla ‘diversità’ come valore aggiunto, arricchimento e non come sinonimo di problema”. Questa visione si realizza ogni giorno attraverso varie attività, dai laboratori artistici agli stage per la formazione in cucina. Casa Mehari, dedicata al giornalista Giancarlo Siani, sede di Radio Mehari e della prima biblioteca civica di Quarto, è attualmente un punto di riferimento aggregativo sul territorio, un luogo dove ci si confronta attraverso eventi e convegni, aperto alle scuole del territorio e a tutte quelle iniziative che si ispirano a temi come la legalità, l’inclusione, l’integrazione sociale. Gli eventi di Comic(on)Off 2024 proseguono l’11 maggio con la consegna del premio “Spaccanapoli” a Luigi Zagaria, che con il volume inedito ‘Deadpool 4’ vince l’edizione 2024 del riconoscimento dedicato alla migliore produzione fumettistica partenopea. All’artista sarà dedicata una mostra antologica nel locale Slash+ a partire dall’11 maggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

You cannot copy content of this page