L' Altra Notizia

L' informazione indipendente

Cronaca Politica

MARANO. Andrea Caso: “Sempre contro la Camorra, in tutti i comuni”

Marano: Sempre contro la Camorra, malgrado le calunnie.

Ho purtroppo la necessità di ribadire la mia posizione nei confronti dell’attuale Amministrazione Comunale di Marano, poichè calunnie agitate ad arte mi dipingono come reticente e volutamente inattivo. Sono consapevole che questo mio chiarimento servirà comunque a qualcuno per aizzare ancora i cani contro la mia persona, perchè la verità richiede impegno e professionalità mentre la diffamazione è sin troppo semplice e serve ad indebolire chi, come me, da sempre lotta per la legalità sul nostro territorio.

Sono distante e fortemente in dissenso con Visconti e la sua Giunta sin dalla sua elezione perchè penso che a Marano non si possa governare “nonostante la Camorra” e che sia un preciso dovere dell’Ente Comunale mettere in campo politiche di legalità e contrasto alle Mafie. Ho, ad esempio, fatto da subito pressione affinchè si affrontasse il tema dei beni confiscati alla Camorra, interessando anche l’ANBSC e segnalando agli organi competenti il gran numero di beni presenti a Marano e non utilizzati. Anche grazie al mio lavoro, silenzioso, il Comune si è mosso, salvo poi ricadere nell’inattività. Appena avutane notizia, ho segnalato al Prefetto il grave episodio del mancato intervento del Comune contro le società Moio, La Fenice ecc. e grazie al mio lavoro oggi l’attività di impresa funebre è tra quelle presenti nella White List antimafia delle Prefetture. Ho segnalato al Ministero dell’Ambiente la grave situazione degli sversamenti abusivi nell’alveo dei Camaldoli, ho più volte sollecitato il Ministero degli Interni ad approfondire diverse vicende cittadine non adeguatamente affrontate dall’attuale Amministrazione. Ho preferito non pubblicizzare, nel rispetto del mio ruolo e per evitare polemiche personali che avrebbero distolto l’attenzione dai veri problemi di Marano. È stato evidentemente un errore, perché qualcuno ha potuto sollevare illazioni sulla mia persona senza prima informarsi adeguatamente.

Certo non ho pubblicamente invocato la nomina di una Commissione di Accesso perchè, diversamente da Casavatore o Arzano, non vi sono state minacce di morte a chicchessia da parte di nessun consigliere di maggioranza nè sono stati notificati avvisi di garanzia ad esponenti della Giunta o al Sindaco. Per quanto a mia conoscenza non vi sono ancora atti compiuti da membri della Giunta nell’interesse della Camorra. Ciò non mi impedisce di essere fortemente in dissenso con Visconti sul tema della legalità perchè, lo ribadisco, a Marano non compiere atti e ignorare problemi può avvantaggiare la Mafia così come l’avvantaggiano azioni dirette in suo favore.

A suo tempo ho condiviso la dura presa di posizione del gruppo M5S cittadino contro l’Amministrazione ed ho chiesto agli organi competenti di vigilare con attenzione sulla nostra città. Credo, in effetti, che le ripetute perquisizioni e sequestri operati dalla Procura di Napoli Nord ci impongano di attendere gli esiti delle indagini per non intralciarle, ma è certo che questa Amministrazione ha il dovere di affrontare le questioni scottanti che ha sul tavolo e di creare un contesto di legalità in cui a nessuno sia concesso nulla per amicizia o conoscenza di un funzionario o consigliere che sia.

Il M5S a Marano è all’opposizione e non può far altro che vigilare, come fa attraverso me e gli attivisti locali. Se un errore c’è stato da parte mia è non accendere i riflettori sul nostro operato e sulle grandi disfunzioni amministrative: errore che certamente non rifarò.

Nel chiedere a tutti i cittadini onesti di dare una mano a me e al MeetUp per costruire un alternativa di legalità in città, voglio infine invitare il Partito Democratico a riflettere con attenzione in queste ore su cosa fare con la giunta Visconti, negandole il suo appoggio per riandare a votare. Ció dimostrerebbe che per il PD non é solo una questione di poltrone e gestione di potere. Ma se i Democratici dovessero invece ritenere, inopinatamente, che sia ancora possibile lavorare con il sindaco Visconti, cosa che io non credo, fughino ogni dubbio sulle loro intenzioni e non entrino in Giunta, valutando di volta in volta i singoli provvedimenti nell’interesse della città. Solo così potrà essereci una speranza di discontinuità, anche se credo che oramai questo sindaco e la sua maggioranza possano solo danneggiare la città, soprattutto non operando. Malgrado le diffamazioni il M5S sará sempre dalla parte dei cittadini onesti.

segreteria Portavoce Andrea Caso
Gruppo Parlamentare MoVimento 5 Stelle
Commissione parlamentare d’Inchiesta Antimafia
VI Commissione Permanente – Finanze

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
You cannot copy content of this page
YouTube
RSS