You cannot copy content of this page

L' Altra Notizia

L' informazione indipendente

Attualità Politica Sociale

MARANO. Pronta la graduatoria per gli alloggi popolari. L’Amministrazione: “A lavoro anche per i beni confiscati”

Facebook
Facebook
YouTube
RSS

Marano: Siamo in dirittura d’arrivo con la Legge Regionale 18/97 Regione Campania.

Dopo 5 anni, su pressione del sindaco Visconti, dell’assessori D’Alterio e Perrotta, dei consiglieri Angellotti, Diana, Savanelli e del dirigente Di Pace che hanno compulsato più volte la Commissione Provinciale, pochi mesi è stata diramata la graduatoria per gli aventi diritto agli alloggi popolari.

Attualmente ci sono oltre 200 famiglie collocate in graduatoria.

Il comune una volta acquisita la graduatoria ha mandato le raccomandate a tutte le famiglie per chiedere conferma dei requisiti.

Siamo in attesa che rispondono tutti, in particolare modo le prime 30/40 famiglie perché attualmente sono le strutture potenzialmente disponibili e assegnabili.

Le case disponibili sono:

via Platone 10 26 appartamenti trascritti nel 1999 e mai rivendicate da nessuna Amministrazione

– Sant’ Agostino 8

– antica consolare 64 per i quali il completamento degli sgomberi si attuerà a breve.

Altre strutture che verranno destinate all’edilizia Residenziale Pubblica, sono quelle provenienti dal comparto dei beni confiscati alla malavita ed assegnati al Comune di Marano.

In Totale tra Ville, case ecc i beni confiscati dal comune di Marano non ancora assegnati risultano essere 31, di cui alcuni destinati ai fini sociali ed altri Ad ERP.

Va detto che su i beni confiscati è stata posta in essere un’importante attività ricognitoria svolta di concerto con la aprefettura di Napoli, dalla quale è scaturita la necessità di superare taluni problemi amministrativi come quelli legati al mancato ritrovamento dei vecchi decreti di destinazione o la mancata consegna dei predetti beni.

Ad oggi l’amministrazione ha candidato a finanziamenti il progetto di riqualificazione della Villa di via del mare 21 ( Parco delle Rondini) per questo bene così come per altri (es. via Recca 22).

L’amministrazione a breve produra’ una manifestazione d’interesse per individuare i soggetti a cui affidare per fini sociale la gestione di questi beni.

Infine l’amministrazione ha approvato la manifestazione d’interesse per vedersi assegnati alcuni beni confiscati siti nella parte alta di Marano.

Di ciò si discuterà nella prossima conferenza di servizio presso la Prefettura che si terrà il giorno 10 dicembre.

Tutto questo è frutto di un continuo e costante lavoro sinergico delle diverse articolazioni messe in campo dall’amministrazione ed altri settori tecnico amministrativo.

Nota stampa Amministrazione Comunale Marano.

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Facebook
Facebook
YouTube
RSS