L' Altra Notizia

L' informazione indipendente

Editoriale

MARANO. Troppe vittime della strada. Bisogna correre ai ripari

Marano piange l’ennesimo giovane vittima della strada. Una morte assurda, in sella ad uno scooter, nel periodo più bello ed entusiasmante della propria vita, che improvvisamente ed inesorabilmente si interrompe, lasciando i propri cari nella disperazione e nell’incredulità.
La cronaca ci racconta, sempre con più frequenza, di incidenti stradali che costano caro ai motociclisti, molto spesso giovanissimi. Ed ogni volta, dopo notizie del genere, ci si interroga su cosa poter fare per evitare che questi eventi si verifichino nuovamente.

Purtroppo le cose da fare sono tante e le responsabilità non ricadono certamente su un solo settore della nostra società, ma è un lavoro che deve essere fatto, tutti assieme, affinché diminuiscano le vittime di sinistri stradali.
E allora, cosa bisogna fare? In primis le strade vanno rese più sicure. Servono dissuasori di velocità lungo vie che “invitano” centauri e automobilisti a correre. Va regolarizzato, attraverso l’uso di segnaletica orizzontale e verticale e semafori (ove possibile), il traffico nei pressi di incroci. Se, infatti, i piloti non riescono a rispettare le precedenze, bisogna che qualcuno dia loro delle linee guida. Devono aumentare i controlli, in modo che si rispetti maggiormente il codice della strada. Ma, soprattutto, ognuno di noi, quando si mette in marcia deve sapere quanto possa essere pericolosa la strada se non si seguono le norme di sicurezza. Le cinture e il casco non devono essere visti come un fastidio, bensì come qualcosa di obbligatorio (come stabilito dalla legge) che può salvarci la vita. E allora, nelle scuole sin da piccoli si deve insegnare, in tal senso, con convinzione cosa è giusto e cosa è sbagliato. Potrebbe essere un modo, laddove non riescono ad arrivare le famiglie, per far comprendere l’importanza di rispettare certe regole.

In attesa, però, che tutto ciò avvenga, noi siamo costretti, per l’ennesima volta, a piangere una nuova, giovanissima vittima della strada.

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
You cannot copy content of this page
YouTube
RSS