L' Altra Notizia

L' informazione indipendente

Politica

MUGNANO. Elezioni 2020: il valzer del toto sindaco. Ipotesi Giovanni Porcelli

Mugnano: archiviata la Festa del Sacro Cuore, dove non sono mancate le frecciatine politiche, per gli aspiranti candidati sindaco iniziano le grandi manovre. L’unico sicuro, a meno di clamorosi colpi di scena, della candidatura (con o senza l’attuale Maggioranza) è Luigi Sarnataro. L’attuale sindaco è già a lavoro per la coalizione di cui faranno parte gli uomini forti dell’attuale Maggioranza più qualche esponente “morbido” dell’Opposizione.

In campo potrebbe esserci dunque un centrosinistra “alternativo” a Sarnataro di cui farebbero parte storici esponenti del Pd, qualche assessore attualmente in Giunta e pezzi dell’attuale Opposizione. A capitanare questa coalizione potrebbe essere Pierluigi Schiattarella. Ai blocchi di partenza anche la Coalizione Civica promossa dal Comitato “Voce e Popolo” il comitato fondato dall’ex assessore Mario Imbimbo, che potrebbe avere l’appoggio forte del Movimento 5 Stelle.

Un altro papabile, che potrebbe tornare in campo, dopo l’esperienza ai vertici di importanti aziende regionali è Giovanni Porcelli. L’ex sindaco (poi sfiduciato), ora presidente Arpac e uomo forte di De Luca, potrebbe essere il trait-d’union del centrosinistra alternativo a Sarnataro? Molto dipenderà, come già più volte detto, anche dalla partita delle Regionali: De Luca accetterà di non far correre Porcelli alla Regione e farlo gareggiare in un derby con un sindaco uscente del Pd? E poi i due consiglieri regionali uscenti Chianese e Moxedano cosa faranno?

L’alternativa potrebbe essere quella di una riunione del centrosinistra sotto un unico nome, ipotizzando un passo indietro di Sarnataro (che avrebbe un ruolo comunque importante) per poi fare il nome di un esponente della società civile in grado di garantire sia il gruppo SiAmo Mugnano, Mugnano 2020 e Voce e Popolo sia gli uomini dell’attuale Amministrazione.

Nel centrodestra, invece, tutto gira intorno a Gennaro Ruggiero. L’esponente di Fratelli d’Italia è al lavoro per costruire un’alternativa di centrodestra al governo di Mugnano. La concomitanza delle elezioni comunali e regionali e soprattutto il vento favorevole che tira a destra dopo l’exploit in Umbria non può non spingere Ruggiero a dialogare con gli alleati di centrodestra per trovare la quadra e mettere in campo una coalizione e proporsi alla città.

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
You cannot copy content of this page
YouTube
RSS