L' Altra Notizia

L' informazione indipendente

Attualità

NAPOLI. Gianni Minà cittadino onorario

Napoli: la rubrica telefonica declinata come una formazione di calcio in omaggio a uno sketch con Massimo Troisi (“fratelli Taviani, Little Tony, Toquinho, Troisi”).

E poi il ricordo di Pino Daniele con Lina Sastri che commuove interpretando a cappella ‘Napule è’.

E ancora, tanti ricordi sparsi, come la telefonata a casa di Eduardo De Filippo, le interviste a Maradona, Fidel Castro e Mohamed Alì e tanti altri ancora.

E’ stato un mix di emozioni e nostalgia, con dei convitati di pietra, i tanti napoletani illustri amici di una vita che non ci sono più, la cerimonia di consegna della cittadinanza onoraria a Gianni Minà, giornalista, scrittore, innamorato del Sudamerica, di Cuba.

Nel Maschio Angioino, a rendere omaggio al giornalista – torinese di nascita ma con Napoli nel cuore -, c’erano tra gli altri Lina Sastri, il maestro Beppe Vessicchio, i Fatebenefratelli, Fausta Vetere della Nuova Compagnia di Canto Popolare e l’avvocato Vincenzo Siniscalchi che ha svolto un’orazione in omaggio al neo concittadino.

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
You cannot copy content of this page
YouTube
RSS