In meno di un mese, dalla caduta di una pietra davanti alla biglietteria, al Maschio Angioino di Napoli sono state eseguite tutte le verifiche e la messa in sicurezza a mezzo di una piattaforma aerea che ha consentito di lavorare ad alta quota, fino a 30 metri, per esaminare tutte le facciate interne ed asportare ogni elemento in grado di suscitare preoccupazione.

La struttura riaprirà domani mattina.
Sono stati rimossi e recuperati – si legge in una nota diffusa dal Comune di Napoli – circa un centinaio di piccoli pezzi in piperno, marmo bianco, tufo e mattoni ed è stata inoltre installata, sulla volta del vestibolo d’ingresso che introduce al sito monumentale, una rete per proteggere i visitatori da una eventuale caduta di calcinacci.
I lavori, disposti dal servizio Cultura e realizzati dai tecnici della Napoli Servizi, si sono conclusi oggi e renderanno da domani il Maschio Angioino nuovamente fruibile al pubblico di turisti e visitatori che affollano la città in questi giorni di festa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

You cannot copy content of this page