Napoli: Nella giornata di ieri, dopo il picco record del 7 agosto, il Pronto Soccorso del Cardarelli ha registrato 206 accessi di cui il 70% dei quali codici a bassa gravità (verdi e bianchi) mentre nel 30% dei casi si tratta di codici più gravi (gialli e rossi).

“L’elevato numero di pazienti testimonia ancora una volta la grande fiducia che la popolazione di Napoli e provincia ha nei confronti del Cardarelli, ma proprio questa situazione determina un ricorso eccessivo ai servizi di emergenza ed urgenza del Pronto Soccorso”, si legge in una nota dell’ospedale.

Dice Antonio d’Amore, direttore generale dell’Azienda ospedaliera Cardarelli “Ringrazio i medici, gli infermieri e tutto il personale coinvolto nella gestione dell’attività di Pronto Soccorso per il lavoro che anche in pieno agosto stanno portando avanti. La loro professionalità, capacità e il loro senso del dovere sta garantendo, come sempre, un livello di assistenza di grande qualità, nonostante la pressione causata dal grande afflusso registrato nei giorni scorsi. Rinnovo l’appello fatto qualche settimana fa, affinché i cittadini che presentano problematiche di minore gravità utilizzino appieno tutti i servizi di assistenza sanitaria che il nostro sistema sanitario mette a disposizione, ricorrendo al nostro ospedale – caratterizzato dall’altissima specializzazione – solo nei casi di maggiore gravità.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

L'Altra Notizia
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

You cannot copy content of this page